FANDOM


WBFF Wrestling
Wbfflogo wikia

Nazione

USA

Fondazione

Giugno 2005

Fondata da

Jack Leone

Sede Principale

Chicago (Illinois)

Persone chiave

Jack Leone, Michael McFarry, Sylvia Madison, Vitali Petrov (Owners), Jessica Leone, Ivan Filitov, Daisuke Kobayashi (General Managers)

Stile di Wrestling

Hardcore Entertainment

Sito Web

WBFF Wrestling

La World Bloody Fight Federation Wrestling, o WBFF, è una federazione americana di Wrestling nata nel giugno del 2005 a Chicago (Illinois). Il suo fondatore Jack Leone ha creato un motto per la federazione: Hardcore Entertainment. Il suo show principale è Bloody Desperation (inizialmente al lunedì sera, poi spostato al mercoledì ed infine al venerdì), mentre in passato sono stati attivi altri due show: Extreme Hell (al giovedì sera) e Death Shiver (al sabato pomeriggio), quest'ultimo uno show minore rispetto ai primi due.

Gli show si svolgono regolarmente in territorio americano o canadese, con alcune rare uscite in Messico, in sede europea o australiana. La sede principale rimane la WBFF Wrestling Arena di Chicago (Illinois).

La WBFF Wrestling è sempre stata ospitata da un circuito televisivo conosciuto come WBFF Network, i cui azionisti hanno concesso piena libertà gestionale, arrivando ad ospitare i suoi eventi televisivi ma anche supershow (eventi eccezionali) o pay per view (eventi a pagamento) sul territorio coperto dalla rete televisiva.

Il 25 luglio 2015 nasce la Jack Leone Wrestling, side-project della WBFF Wrestling, gestita da Jack Leone nel suo dojo a New York. Comprende l'utilizzo mensile di stars e quello settimanale di allievi del dojo.

Nota: la WBFF Wrestling è una "original federation", tutti i suoi lottatori, dirigenti ed altri membri dello staff sono fittizi.

Dirigenza e Staff Edit

Fondatore - Jack Leone (nessun ruolo di potere on-screen)

Padrone/Owner - Michael McFarry (magnate finanziario e gestionale)

Membri del Consiglio d'Amministrazione - Sylvia Madison (first lady), Daisuke Kobayashi (avvocato penale), Tim Sunner (avvocato civile), Yvonne Dostoevskij (rappresentante internazionale C.d'A.)

General Manager di Bloody Desperation - Daisuke Kobayashi

Annunciatori Televisivi - John Taggart (main announcer), El Kokone (color announcer)

Intervistatori - Cactus Mike, Marlone Dune, Emo Sean X, Francis Lame

Arbitri - Derek Williams (capo-arbitro), Cody Parker, Eric Adams, Bella Quesada, Jay Senton, Franklin Aloisio, Shinji Kawone, Juan Margarita

Road Agents - Matt Miller, Thomas Hardy, Jeff Benjamin

Ring Announcers - Adam Picker, Slim Jim, Christmas Caroline

Eventi Importanti Edit

Eventi Cardine Edit

  • WBFF Maniacs - showcase che serve a chiudere una stagione annuale di Wrestling. Di solito posizionato nel mese di dicembre.
  • The Last War - evento che pone l'enfasi sui War Games a due o più squadre. Di solito si assegna una title shot alla cintura mondiale fra i membri del team vincente.
  • Survivor of the Ring - torneo di tipologia Hardcore / Ultraviolence che assegna una title shot alla cintura mondiale.
  • Extreme Desperation - evento di metà stagione che punta su una line-up da sogno dove si arriva a concludere rivalità importanti.
  • Extreme Rumble - rissone con regole Hardcore con un gran numero di partecipanti (minimo raggiunto: 36, massimo raggiunto: 60). Ogni 2, 3 o 5 minuti avviene un ingresso e si prosegue fino a che non rimane un singolo lottatore sul ring. Eliminazioni dalla terza corda.

Altri Eventi Tipici Edit

  • The End of an Era - evento particolare perché tende a mettere in gioco il potere dirigenziale. Simile a The Last War ma con regole leggermente differenti.
  • The People's Choice - la card viene scelta dai fans, che hanno la possibilità di selezionare sfidanti alle cinture e stipulazioni speciali, oltre a location dell'evento, theme song ed altri elementi.
  • Gates of Hell - il main event è un Gates of Hell match, dove bisogna gettare l'avversario in una fossa allestita nei pressi del ring e tenerlo all'interno di esso per dieci secondi.
  • Freezing Evolution - evento tipicamente invernale, dove oltre alla possibile presenza del Freezing Evolution match in cui bisogna chiudere l'avversario in una cella frigorifera, nel main event la cintura mondiale è difesa in un Turmoil Death match.
  • No Way to Escape - l'evento comprende come sfida importante una sfida in uno Steel Cage, talvolta contornato dal filo spinato per impedire la fuga a chi ne prende parte.

Storia Della Federazione - First Era (giugno 2005 - gennaio 2008) Edit

I primi passi, sconosciuti con due show televisivi - giugno 2005 Edit

Il contributo finanziario della famiglia Leone ha permesso di avere fin dall'inizio un buon quantitativo di denaro per svolgere i primi show. Quasi tutti i primi lottatori della WBFF del 2005 avevano un background da Backyard Wrestling o avevano preso parte a federazioni indipendenti poco note nel settore ed a livello locale. Stando a quanto riportato dallo stesso fondatore della WBFF Wrestling Jack Leone, tutto il fondo monetario sarebbe servito a creare la società dedita al Wrestling e renderla attiva. Nel giugno del 2005 venne registrato un match, mai trasmesso in televisione ed andato perso completamente, in cui si affrontarono i sei lottatori che erano parte del roster della federazione: The Black Devil ebbe la meglio sui cinque avversari ed ottenne la cintura più importante all'epoca: la World Bloody Heavyweight Championship. La moglie di Jack Leone, Sylvia Leone Madison, spinse alcuni colleghi dell'industria televisiva, i quali avevano visto il match registrato, a fondare un circuito su cui mostrare tutti gli eventi della WBFF Wrestling. Nacque WBFF Network.

Si partì con un singolo show settimanale, tuttavia l'idea iniziale era già quella di avere show separati nel nome e differenziarli nello stile e nei contenuti. Bloody Desperation, nato come show principale, era quello che faceva della parte Entertainment il suo punto di forza, mentre Extreme Hell puntava più sul lato Hardcore. Gli spettatori presenti ai primi show, tutti registrati all'arena base di Chicago (Illinois) erano pochi, quelli che si possono registrare in media per uno show di livello locale. Non vi era stata una massiccia pubblicità nel primo periodo, tant'è che infatti i primi tre o quattro show della federazione non ebbero grosso risalto. Tuttavia, la trasmissione televisiva su WBFF Network attirò presto gente curiosa e nuovi spettatori, oltre a tanti lottatori che riempirono in fretta il roster.

"Puntavamo alla quantità piuttosto che alla qualità", ammise Jack Leone in un'intervista sulla rete tv, "perciò accettavamo chiunque: cloni di altri lottatori, gente senza prospettive di carriera, gimmick ridicole come alieni e fenomeni del paranormale. Eravamo come un circo di pazzi nel 2005, tuttavia questo funzionava bene perché continuavamo ad avere nuove richieste di entrare nel roster e la selezione si sarebbe presto fatta selvaggia, portando ad una selezione naturale di chi era capace di lottare e chi invece avrebbe fatto una figura migliore in mezzo ai clown di un circo."

I primi Pay Per View e le cinture originali - estate 2005 Edit

Il primo evento a pagamento, ad un prezzo simbolico di 3$ per due ore di evento, fu Blood River 2005, il 31 luglio 2005. In quel periodo c'era un'abbondanza di cinture. La più importante e di livello "mondiale" era la WBFF World Bloody Heavyweight Championship detenuta da The Black Devil. Al secondo posto si piazzavano la cintura principale di Bloody Desperation, il Desperation Iron Man Championship, detenuto da WBFF-Sting, e la cintura principale di Extreme Hell, l'Extreme Hardcore Championship, detenuto da Estylon D.Enigma. Vi erano inoltre i titoli di coppia, WBFF Tag Team Championships, detenuti dalla Perfect Alliance [Jack Leone & Romano] la cintura dei pesi leggeri, Cruiserweight Sick Championship, detenuta da Black Night ed una cintura femminile, il WBFF Women's Championship, detenuto da Katie Lee Summer.

Il primo evento vide ben otto sfide, da ricordare per stipulazioni uniche nel suo genere come il Kill Bill Match (sfida a base di katane e kendo stick), ed il Tomb Raider match (basato su trappole ambientali). The Black Devil e Maximo si affrontarono nel main event, un Last Man Standing che portava avanti l'astio fra loro. Nel finale fece il debutto la Strip Souls, la mossa decisiva di Black Devil, che fece scalpore per via dei connotati forti basati sul simbolo della Croce. All'inizio era stata data una connotazione mistica all'apparizione della croce per "privare dell'anima" l'avversario, tuttavia venne rettificato che si trattava di un semplice effetto speciale e che non vi era alcun simbolismo religioso, si dava alla croce un significato mitologico. The Black Devil vinse proprio grazie alla Strip Souls, mantenendo la cintura nella chiusura dell'evento. Grazie a Blood River, la popolarità della WBFF Wrestling accrebbe al punto di spingere WBFF Network a concedere un evento a pagamento al mese alla federazione.

Il mese di agosto si spinse in direzione della creazione di storie capaci di attirare maggiore attenzione. Sylvia Leone Madison, abile donna d'affari, decise di provocare un po' il settore femminile proponendo l'uso della donna come materiale da fanservice, tant'è che le lottatrici erano "bambolotte" poco vestite, che di Wrestling quasi non ne facevano uso. Tutto questo serviva ovviamente per avere l'effetto contrario, mostrare una critica a tutto quello che era proposto e valorizzare la donna come lottatrice per il suo talento. Se la signora Leone continuava ad attirare le ire su di sé, anche "Mr.Attitude" Jack Leone continuava ad accrescere il suo status di heel owner, prendendo decisioni poco felici, talvolta pure fuori dagli schermi, licenziando beniamini del pubblico perché "non avevano i connotati per inserirsi in WBFF." Un esempio fu la collaborazione con i membri di una piccola federazione che aveva chiuso di recente, la SEW, in cui militavano fra gli altri MV3 e The LT, che entrarono a far parte del roster WBFF Wrestling ma vennero trattati con arroganza da parte di Jack Leone. Come se non bastasse, Leone aveva messo le mani sulla cintura di Desperation Iron Man Champion, arrivando ad attirare altra ostilità perché era il padre-padrone della federazione. Tuttavia, il wrestler perse la cintura contro Brystol Squibb proprio il giorno del suo compleanno, il 4 agosto 2005.

Il secondo evento in pay-per-view fu Gates of Hell 2005, il 28 agosto 2005. Lì fece il suo debutto come lottatore il legale della federazione, l'avvocato Tim Sunner, capace di sconfiggere El Tamarro e conquistare la cintura di Cruiserweight Sick Champion. Vi furono due sfide di metà card di particolare interesse: il "I Respect You" match, variante dell'I Quit match, fra Jack Leone e WBFF-Sting, in cui il primo sottomise il suo rivale peggiore del momento e lo costrinse a farsi rispettare, ed il See You In Hell match, in cui John Destruct e The Punisher si fronteggiarono circondati da cabine esplosive in uno fra i match più pericolosi della storia della federazione. "Entrambi i lottatori durarono poco dopo quella sfida", spiegò Leone in seguito, "avevano firmato documenti che liberavano la WBFF Wrestling da ogni responsabilità ma allo stesso modo non ho mai accettato che dei lottatori potessero rischiare la loro vita ed il loro futuro a causa di una stipulazione di Wrestling così malata. Mi piace l'Hardcore, ma il See You in Hell match non è Wrestling, è omicidio!"

Gran parte del budget economico fu indirizzato all'Elimination Chamber match. Il tentativo di replicare la storica stipulazione ebbe successo, Xero si impose su cinque avversari e ne uscì come #1 contender al Desperation Iron Man Championship, pronto a diventare uno fra i lottatori di punta della federazione nei mesi seguenti. Brystol Squibb sconfigge The Destroyer in un Fans Bring The Weapons match che gli permise di rimanere Desperation Iron Man Champion. Il main event mostrò il primo Gates of Hell match della WBFF: una sfida basata sull'obiettivo di gettare per un minuto l'avversario in una grossa buca. The Black Devil arrivò da World Bloody Heavyweight Champion, contro al rivale Maximo, ma crollò in seguito alla resistenza del rivale. Il finale fu angosciante: Black Devil accettò quello che stava per capitargli, urlò a gran voce "prendimi!!!" prima di crollare. Maximo fu coronato campione mondiale della WBFF.

Il primo evento inter-promozionale, SEW Still Rules - settembre 2005 Edit

Anche se sullo schermo erano avversari, i dirigenti della WBFF Wrestling erano grati ai membri del roster SEW per il loro contributo. La SEW era nata nel 2004 a Milano, in Italia, si trattava di una federazione locale, un gruppetto di amici burloni che si ritrovavano a fare del Wrestling "fatto in casa", un backyard di quartiere. E buona parte del suo roster era entrato in WBFF. Ad inizio settembre, Jack Leone decise di licenziare tutti i membri SEW, a partire dalla sua figura più importante, MV3. Fu una decisione clamorosa, l'astio verso Mr.Attitude accrebbe a vette incredibili, a tal punto che i fans arrivavano agli show con l'intento di insultarlo ed aggredirlo per la sua mancanza di rispetto. Tuttavia, si svelò presto che anche questa era una storia che portava in una direzione: uno show esterno completamente gestita dai wrestlers della SEW. Si trattò dunque di una collaborazione che puntava sull'inter-promozione, un tributo a tutti gli effetti per una federazione che mai più sarebbe tornata attiva.

SEW Still Rules 2005 si tenne il 18 settembre 2005 a Milano (Italia) e fu il secondo show internazionale della WBFF dopo quello avuto il mese precedente a Roma. Fu uno show dove la WBFF prese parte nel main event con tre dei suoi top heel: Jack Leone, Psycho Roman e The Killer. A rappresentare la SEW erano i tre wrestler principali licenziati in WBFF, MV3, The LT e Maximus. Il risultato fu pienamente a favore della SEW: la WBFF non solo usciva sconfitta, ma Leone subì un pestaggio da parte dell'intero roster ed un'umiliazione capace di affievolire il potere del boss WBFF. "Fu una bella esperienza", ricordò Leone a distanza di anni, "compresi che finire sconfitto poteva essere una grande esperienza di vita." Tuttavia, qualcosa di grosso stava avvenendo in WBFF nello stesso periodo...

Gli eventi autunnali e la nuova suddivisione delle cinture - autunno 2005 Edit

Con i membri della SEW provvisoriamente fuori dai giochi, furono altri i lottatori ad emergere in quel periodo. The Destroyer fu lanciato allo status di main eventer, pronto a fronteggiare la top star Maximo, mentre Xero arrivava a fronteggiare la popolarità di Brystol Squibb, sfidandolo per la cintura di Desperation Iron Man Champion. Il vero feud era però fra Xero ed Estylon D.Enigma, a cui il rivale aveva rapito la fidanzata Zu a bordo della sua moto per farle provare l'essenza del "dolore che purifica", a tal punto da renderla irriconoscibile caratterialmente. Tutto questo proseguì nella costruzione di Unleash the Power 2005, disputato il 25 settembre 2005 e della durata di 3 ore piene ad un prezzo di 10$, pronto a rimanere stabile anche per gli eventi seguenti della federazione con sede a Chicago.

I lottatori della SEW tornarono in tempo per l'evento e The LT conquistò il Cruiserweight Sick Championship ai danni dell'avvocato Sunner, mentre Jack Leone ebbe la meglio su MV3 in un Ladder match dove erano in palio i documenti della SEW, che minacciavano la sostituzione del nome WBFF Wrestling in SEW Wrestling. MV3 uscì comunque a testa alta, fuggendo con la figlia del boss, Jessica Leone. Estylon D.Enigma continuò ad imporsi come Extreme Hardcore Champion, mentre la sfida fra Brystol Squibb e Xero, un Bullrope Barbed Wire match, vide il lottatore di Chicago sconfiggere il campione e conquistare il Desperation Iron Man Championship.

Nel main event di Unleash the Power debuttò il Triple Cage match, una stipulazione su cui la WBFF Wrestling aveva intenzione di puntare anche in seguito. Tre piani dove in ognuno di questi poteva nascondersi un lottatore. Alleato o nemico dei lottatori? Non lo si sapeva in anticipo! The Destroyer tenne testa al campione Maximo e lo sconfisse grazie al ritorno di The Black Devil, diventando così il nuovo WBFF World Bloody Champion... ma fu solo un successo momentaneo. Jack Leone intervenne per sancire una sfida fra The Destroyer ed il rientrante The Black Devil, il quale grazie alla freschezza fisica ebbe una facile vittoria e fu lui a diventare campione mondiale della WBFF. In chiusura dell'evento, Leone licenziava The Destroyer, buttandolo fuori dallo show in una sorta di screwjob nei suoi confronti.

Se Unleash the Power era stato un evento transitorio ma ricco di eventi, il mese di ottobre offriva dunque una situazione critica. Extreme Hell era uno show all'altezza di Bloody Desperation, entrambi erano trasmessi durante il corso della settimana, Bloody Desperation al lunedì sera ed Extreme Hell al giovedì. Fu così che la dirigenza concordò nel dare ad entrambi gli show una cintura mondiale di pari valore. Il WBFF World Bloody Heavyweight Championship rimase a Bloody Desperation, mentre per Extreme Hell venne creato il WBFF World Extreme Championship, vacante e pronto ad essere messo in palio nel ppv del mese di ottobre, No Way to Escape. Avvenne una rivoluzione per quanto concerneva le cinture. Era stato dato un valore minore alla cintura di Extreme Hardcore Championship, mentre la cintura di uppercard di Extreme Hell era il Survival Championship, assegnato a Psycho Roman il 3 ottobre 2005 a Bloody Desperation. A Bloody Desperation, dove il Desperation Iron Man Championship in possesso di Xero era la cintura di uppercard, vi era una nuova cintura di media fascia, il King of Fight, conquistato da The Punisher in uno Steel Cage match contro Estylon D.Enigma il 26 settembre 2005 a Bloody Desperation. La cintura della categoria femminile venne presto ritirata, mentre al suo posto arrivò il Comic Championship per una nuova categoria: la comedy division, considerato l'ultimo gradino della WBFF Wrestling, quella in cui competevano coloro che non avevano talento sufficiente per far parte del 'vero' roster.

Arriva il terzo show: Death Shiver. No Way to Escape - ottobre 2005. Edit

La crescita del roster della WBFF Wrestling fu sintomo di una fase positiva e sempre in crescita della federazione, ma era anche un problema da affrontare. Come far comparire tutti i lottatori in due show settimanali quando non c'era il tempo materiale? Considerato che erano già stati fatti alcuni licenziamenti di recente e c'era l'ambizione di creare qualcosa per il futuro, venne creato un terzo show ad ottobre: Death Shiver. Si trattava di uno show che faceva da powerplant interna per dare la possibilità ai lottatori più grezzi di crescere, ambientarsi con i promo e sul ring.

Il primo passo fu lo split del roster a fine settembre, con esclusivi di Bloody Desperation ed Extreme Hell, più l'annuncio finale della creazione di Death Shiver. All'inizio venne portato avanti dalla partecipazione degli ex membri della SEW, poi espanso ad un roster vero e proprio, di cui fra i partecipanti vi erano stelle del futuro come il "Greek Warrior" John Kratos, il "Rapper di Portland" Denny Locker ed il "Luckyman" Garet Jax. Il primo a conquistare il Deadly Shiver Championship fu il gigantesco Euginio, capace di battere John Kratos nel match d'assegnazione della cintura. Tuttavia, Garet Jax divenne campione il 5 novembre 2005, dando dunque inizio al ciclo di future stelle in possesso della cintura.

Negli show principali della WBFF era stata preparata la strada a No Way to Escape 2005, disputato il 30 ottobre 2005 a Denver (Colorado). Nell'evento avvenne l'attesa sfida fra Xero ed Estylon D.Enigma, la cui rivalità aveva assunto una proporzione epica, arrivando a dare un significato maggiore all'Hardcore fatto in WBFF. Un esempio fu proprio il loro match al ppv: Estylon Orange Clockwork House of Fun match, valido per il Desperation Iron Man Championship. Zu, la fidanzata psicologicamente distrutta di Estylon, si schierò dalla parte del rapitore Xero e lo aiutò a vincere, anche se fu decisivo il Dangerous German Suplex su una scala. Bruce Borgetti si aggiudicò il Survival Championship e destò stupore la velocità con cui il debuttante riuscì a scalare i ranghi, tanto da prendersi lo stato di "cocco della dirigenza" nonostante il suo allineamento fra i face. The Black Devil sconfisse Destroyer in una sfida nella gabbia, ma il vero main event fu il No Way to Escape match fra Maximo ed il personaggio ispirato all'icona horror The Boogeyman. La sfida fu valida per la nuova cintura di World Extreme Champion, che fu vinta da Maximo. Tuttavia, l'idolo delle folle si accanì su Bruce Borgetti, dando vita ad un turn heel inatteso. Al termine dell'evento sia The Black Devil che Maximo erano i campioni mondiali, gli stessi due lottatori che avevano dato vita al primo feud erano ancora le icone indiscusse della federazione di Chicago.

La strada verso WBFF Maniacs I. L'Extreme Rumble - novembre 2005 Edit

La crescita della WBFF puntava nella direzione del suo evento più importante in vista della fine del 2005: WBFF Maniacs. Questo era il nome previsto per la serie di pay per view su cui avrebbe puntato la federazione per dare un'immagine del suo momento più importante e proporre le sfide più desiderate dai fans. Tuttavia, c'era ancora un evento di mezzo prima di arrivare al grande palinsesto: l'Extreme Rumble. Questa venne costruita nel mese di novembre, mentre tutte le rivalità principali cominciavano a formarsi. All'assalto della cintura di WBFF World Bloody Champion in possesso di The Black Devil vi era MV3, a cui era stata data la più grande opportunità della carriera. Invece, Maximo, dopo il suo heel turn, doveva confrontarsi con il sempre più furente Bruce Borgetti. Inoltre, si andava in direzione della conclusione della storica rivalità fra Xero ed Estylon D.Enigma. Ormai l'immagine di Xero era diventata l'immagine poster della WBFF, il wrestler era conosciuto anche in lidi esterni, tutti parlavano del lottatore che, anche da heel, aveva assunto la catchphrase "My Hero, Your Hero... Xero!"

Extreme Rumble 2005 venne disputato il 27 novembre 2005, partendo subito con la sfida fra Xero ed Estylon, uno Street Fight match che vide Zu travolta da un furgone per pulire la strada, ma nemmeno quella disgrazia impedì lo svolgimento della sfida, sempre più brutale ed infinita, destinata a durare per tutto il corso dell'evento a più riprese nonostante lo schienamento finì a favore di Xero, rimasto Desperation Iron Man Champion. I commentatori John Taggart ed El Kokone rimasero sbigottiti dalla furia dei lottatori. Garet Jax, proveniente da Death Shiver, aveva la sua grande opportunità contro l'Extreme Hardcore Champion Ashton Filligan. Il match andò a favore del Luckyman, Jax metteva le mani sulla cintura dopo una stretta di mano fra gli sfidanti. Il Team Extreme formato da The LT e Big Josh si confermava la migliore coppia in circolazione, detenendo con successo le cinture di coppia dall'assalto dei Monster Doctor.

Maximo e Bruce Borgetti si affrontarono con impeto e fu proprio Maximo ad avere la meglio e restare World Extreme Champion, dimostrandosi superiore ad un avversario potenzialemente debole ma capace di combattere a lungo contro di lui. Tuttavia, la storia di Bruce ebbe un'evoluzione nella sfida seguente fra il mascherato The Revenger e Jack Leone, vinta da quest'ultimo in un bagno di sangue. The Revenger fu costretto a smascherarsi e si rivelò John Borgetti, il padre di Bruce, successivamente travolto da The Black Devil, che voleva distruggere psicologicamente il ragazzo e metterlo fuori dal mondo del Wrestling. Cominciava dunque una combutta fra Maximo e Black Devil, qualcosa di pericoloso stava avvenendo e presto si sarebbe saputo di cosa si trattasse.

The Black Devil, dopo aver sorpreso tutti con l'assalto brutale a John Borgetti, combattè contro MV3 in un H2SO4 match, la sfida basata sulla formula dell'acido solforico in cui sarebbe finito il wrestler sconfitto. Molti si aspettavano di vedere MV3 diventare campione del mondo considerata la sovrannaturalità della gimmick rivale, tuttavia fu il normalissimo umano MV3 a cadere nell'acido e dissolversi. Fu un effetto speciale ben riuscito, tant'è che per qualche minuto girò la notizia che MV3 fosse morto realmente per un errore tecnico. Il dubbio venne subito chiarito: MV3 ricomparve con la gimmick dello zombie e si prese una flebile vendetta sul WBFF World Bloody Champion.

Nel main event, vi fu la prima Extreme Rumble a 50 lottatori. A differenza di una normale Royal Rumble, i lottatori erano invogliati ad utilizzare armi. I primi due avversari furono Estylon D.Enigma e Xero, che ripresero le ostilità dentro e fuori dal ring, rimanendo attivi per quasi tutto lo scontro. A chiudere la serie di ingressi fu Bronx Phoenix Jax, uno fra i grandi favoriti alla vittoria. A contendersi la vittoria furono The Destroyer, Bruce Borgetti, Brock Johnson e Jack Leone ed alla fine fu Bruce a vincere e dunque conquistare una title shot nel main event di WBFF Maniacs I... ma quale sarebbe stato l'avversario da lui scelto?!?

L'abbandono di Maximo e la prima edizione di WBFF Maniacs - fine 2005 Edit

Il 28 novembre 2005 avvenne uno show di Bloody Desperation decisamente controverso, poiché la cintura di World Extreme Champion fu messa in palio fra Maximo e The Destroyer, quella che doveva essere la fine delle ostilità. Successe l'impensabile dietro le quinte. Maximo, considerato dai dirigenti troppo ambizioso dopo il suo heel turn, ebbe uno scontro nel backstage con Jack Leone, che decise dunque di punirlo. Quella sera Maximo perse la cintura sul ring contro Destroyer, ma venne concesso immediatamente dopo un match fra Maximo e Bruce Borgetti, vinto dal trionfatore dell'Extreme Rumble. Maximo, ormai umiliato sul ring, venne confrontato da Estylon D.Enigma e perse nuovamente. Arrivarono anche molti altri lottatori ed ognuno di loro ebbe la meglio su colui che era entrato con la cintura mondiale in suo possesso. In seguito a questo show, Maximo rassegnò le dimissioni e sparì dalla WBFF Wrestling nel suo periodo più importante.

A sorpresa, quello che poteva essere un evento potenzialmente disastroso in vista del pay per view più importante, si rivelò il cuore delle vicende ed a livello mediatico attirò l'attenzione di un po' tutto l'ambiente. "Io e Maximo risolvemmo subito la questione", commentò all'inizio dell'anno seguente Leone, "non si trattava di un dibattito fra padrone e lavoratore, piuttosto di una lite in famiglia che riguardava anche mia figlia Jessica. Era già tutto risolto ma la gente non lo sapeva e credeva che Maximo non sarebbe più tornato." On screen, Jessica Leone venne presto disassociata da Maximo, iniziando una relazione romantica con MV3. Tutto questo guaio sulle cinture mondiali avrebbe portato ad una sfida a tre fra The Black Devil, The Destroyer, entrambi campioni mondiali, e Bruce Borgetti, vincitore dell'Extreme Rumble. Intanto, Sylvia Leone Madison divenne la nuova owner della WBFF ai danni del marito dopo aver assunto crescente importanza, allineandosi con Destroyer.

Nella WBFF intanto ci fu l'idea di associare Jack Leone, senza un rivale interno alla federazione, ad una parodia sull'idea delle stelle negli eventi più importanti. Si disse che sarebbe arrivato Sylvester Stallone, ma si sapeva che sarebbe stato un impostore considerato il prezzo dell'ingaggio di una stella del cinema. Ad interpretare Stallone fu il giovanissimo rookie di colore Alfonso, destinato a tornare parte della storia WBFF diversi anni dopo. Stavano crescendo diversi talenti, Brock Johnson e Garet Jax guadagnavano popolarità grazie alle rispettive cinture, mentre la WBFF poteva contare su un top wrestler dell'ambiente: Jimmy Barbaro, impegnato in un feud con Bronx Phoenix Jax. Fra Xero ed Estylon D.Enigma si prospettava l'atto finale della loro rivalità, giudicata poco prima di Maniacs come "il feud dell'anno 2005." Era indubbio: quei due lottatori avevano scritto la storia della federazione e contribuito a renderla popolare.

WBFF Maniacs I venne disputato a Natale, il 25 dicembre 2005 nell'arena base di Chicago (Illinois). L'evento durò 4 ore piene e fu la "magna cum laude" della federazione in quel periodo. Fra i match dell'Undercard ci fu anche una Battle Royale a 21 uomini fra membri del roster di Death Shiver, che vide la promozione di Mahrduk nel roster principale. Roman, che nel frattempo aveva cambiato nuovamente personalità da Psycho a Charismatic, fronteggiò Denny Locker in un Catram Funeral match vinto dal rapper di Portland che sancì anche il ritorno di Psycho Roman, un nome che mai più sarebbe cambiato nella carriera del wrestler. Il Team Extreme si confermò nuovamente la migliore coppia della federazione. Bronx Phoenix Jax sconfigge Jimmy Barbaro in uno Scaffold match di qualità.

Ci fu la prima Elimination Chamber a 10 uomini della WBFF Wrestling, valida per l'Extreme Hardcore Championship, ormai semplicemente chiamato Hardcore Championship. Fu lo stesso campione Garet Jax ad aggiudicarsela sconfiggendo per ultimo Matt Jordan, mantenendo così lo stato di uomo più fortunato al mondo. La WBFF Hall of Fame 2005 venne successivamente ripudiata ad anni di distanza e servì semplicemente per far apparire nuovamente Maximo da face... e questo avrebbe avuto uno scopo la stessa notte. Lucas "The Insane Boy" affrontò Brock Johnson in un match dove bisognava portar via un intero litro di sangue all'avversario. Ci fu un cambio di cintura, con Lucas capace di trionfare come Survival Champion. The Black Devil venne eletto wrestler dell'anno, Maximo fu il top face e Jack Leone il top heel.

Arrivò il match fra Jack Leone ed Alfonso, che interpretava Sylvester Stallone in un Three Stages of Hell in cui venivano riprese e reinterpretate tre stipulazioni prese dai film dell'iconico attore. Mr.Attitude si aggiudicò la sfida con un punteggio di 2-1. MV3 e The LT, storici alleati ed amici, si affrontarono per scoprire chi di loro fosse il migliore e fu MV3 a vincere. L'Eternal Damnation match fra Xero ed Estylon, attesissimo, giunse e si combattè in una cattedrale. Dopo una sfida ricca di Sick Bump e momenti spettacolari, Xero ebbe la meglio, era lui il vincitore della lunga rivalità, a quel punto era così amato che non poteva più essere considerato heel.

Il main event fu un Iron Man match da un'ora fra i tre top wrestler della federazione. Entrambe le cinture mondiali erano in palio ma non ci sarebbe stata alcuna unificazione. The Black Devil difendeva il WBFF World Bloody Championship, The Destroyer difendeva il WBFF World Extreme Championship, mentre Bruce Borgetti era lì come vincitore dell'Extreme Rumble. Mentre i lottatori combattevano, all'esterno si intrecciavano tutte le storie che avevano portato a quella sfida, i membri della famiglia Leone e Katie Lee Summer, fidanzata del demone, cercavano un compromesso per evitare che si esagerasse con la brutalità, ma nulla poteva fermarli. "Fu il match più brutale della storia della WBFF Wrestling", confessò Jack Leone in un'intervista anni dopo, "sebbene avessimo calcolato il livello di rischio, non avevamo pensato che un'ora di match su quei livelli avrebbe spezzato ogni corpo. WBFF Maniacs I ebbe il main event più terrificante." Al termine dell'ora di match, The Destroyer e Bruce Borgetti erano a 7 punti, The Black Devil a 6 punti. Sylvia Leone Madison fece chiarezza: The Destroyer rimaneva World Extreme Champion, mentre l'altra cintura venne combattuta fra Destroyer e Bruce Borgetti e vide l'imposizione di quest'ultimo. Non finì lì, Jessica Leone, in quanto General Manager di Extreme Hell, decise di far disputare un altro match allo sfinito Destroyer, stavolta contro il rientrante Maximo. Fu un match nettamente a favore dell'eroe della folla, che mostrò la sua nuova finisher Vanilla Sky per poi aggiudicarsi la cintura di World Extreme champion. The Destroyer si ritrovò senza alcuna cintura nonostante la vittoria nel main event, mentre Maximo rientrava nel roster della WBFF Wrestling. La conclusione del 2005 si prospettava pronta a dare nuove svolte ai piani alti della federazione.

Comincia il 2006 - gennaio 2006 Edit

Nella puntata di Bloody Desperation immediatamente seguente a WBFF Maniacs I, Xero, possessore di entrambi il Desperation Iron Man Championship ed il King of Fight, unificò le due cinture provvisoriamente, iniziando una rivalità con l'ambizioso Jimmy Barbaro, l'unico che si considerava pronto a smontare la fama di Hardcore Man del rivale.

Per quanto riguarda il WBFF World Bloody Heavyweight Championship, venne data una seconda opportunità a The Destroyer, che si confermò rivale del campione Bruce Borgetti grazie all'alleanza con il boss Sylvia Leone Madison. Continuò a crescere l'astio dei fans nei confronti della stella prematura, secondo molti Bruce aveva bisogno di un cambiamento ed il suo comportamento cominciò a cambiare lentamente. Sylvia Madison intanto decise di formare un gruppo personale, il New Doom Syndacate, pronto a diventare una stable nel giro di qualche mese.

Maximo, invece, ebbe peggiore sfortuna del rivale, poiché si ritrovò costretto ad avere ben nove avversari, venne annunciato un Turmoil Death match a 10 uomini al pay per view. Xero, Jack Leone, Psycho Roman e Bronx Phoenix Jax furono solo alcuni fra i partecipanti alla sfida.

Freezing Evolution 2006 arrivò il 29 gennaio 2006 a Memphis (Tennessee), fra i suoi match dell'undercard si distingue un Barbed Wire Ropes match fra Crazy Matthew e John Kratos, vinto dal guerriero spartano. Denny Locker provò l'assalto all'Hardcore Championship e finalmente riescì a sconfiggere Garet Jax in un Lucky match, arrivando a barare sulla fortuna del rivale. Xero e Jimmy Barbaro si affrontarono in 2/3 Falls Junkyard match che vide il Bad Boy sconfiggere Xero e strappargli la cintura di Desperation Iron Man Champion.

Bruce Borgetti si impose su The Destroyer, sconfiggendo il wrestler del New Doom Syndacate per rimanere WBFF World Bloody Heavyweight Champion. Nel Turmoil Death match a 10 uomini, fu grandiosa la prestazione di Estylon D.Enigma, che riuscì ad eliminare in successione Xero e Bronx Phoenix Jax, ma lo attendette per ultimo il World Extreme Champion Maximo, capace di sconfiggerlo e mantenere la cintura. Come se non bastasse, Destroyer tentò l'assalto al campione e viene sconfitto nuovamente. Perciò, dopo questo evento rimasero stabili le posizioni di Maximo e Bruce Borgetti.

Il misterioso The Envy e la connessione con Xero - febbraio 2006 Edit

La situazione nel main event parve subire uno scossone, con Destroyer ormai privo di credibilità, serviva una nuova stella capace di competere al top. La scelta parve ricadere su Xero, ma il wrestler rifiutò la proposta di affrontare Maximo. Invece, fu un wrestler mascherato a prendere il ruolo di #1 contender: The Envy, "colui che ha sostituito Xero", membro della stable interpromozionale Seven Deadly Sins. A questo punto, il World Extreme Champion non sapeva cosa attendersi dal rivale e cercò di studiarne il comportamento.

Si prospettava l'arrivo di The People's Choice, un evento in buona parte costruito dalla volontà dei fans. In quel periodo arrivò anche The Lust, altro membro dei Seven Deadly Sins. Il 13 febbraio 2006 si affrontarono a Bloody Desperation Bruce Borgetti e Jack Leone in un No Holds Barred valido per la cintura di WBFF World Heavyweight Champion. Mr.Attitude combatté la sfida da face così come l'avversario e riuscì a vincere e diventare campione del mondo per la prima volta in carriera. Questo successo a due settimane dal pay per view portò i fans a scegliere un King of the Mountain match fra Leone, Borgetti, Destroyer e The LT.

The People's Choice 2006, disputato il 26 febbraio 2006 ad El Paso (Texas), fu ricco di sfide attese dal pubblico che le aveva forgiate. Xero appariva nell'undercard contro Martio, vincendo facilmente. Jimmy Barbaro, Desperation Iron Man Champion, e Brystol Squibb, Survival Champion, si fronteggiarono in un Champion vs Champion match dove a spuntarla fu incredibilmente Squibb, che partiva da sfavorito. Psycho Roman affrontò la 360° Star Brock Johnson in un altro match ambizioso, arrivando a batterlo. Ci fu inoltre l'ultimo atto della rivalità fra Denny Locker e Garet Jax, vinto da Jax, ma fatto ripartire da Sylvia Leone, insoddisfatta della poca quantità di Hardcore. Jax vinse comunque anche il secondo atto.

Maximo e The Envy si fronteggiarono in un "I Respect You" match dove il World Extreme Champion fu costretto alla sottomissione nei confronti del rivale. The Envy, nuovo campione del mondo, lasciava sorpreso il pubblico presente all'arena di Memphis, era la prima volta che un wrestler dall'identità sconosciuta diventava campione nella WBFF Wrestling. Xaos intanto conquistò una Money in the Bank, intenzionata a sfruttarla "prossimamente" per un tempo non determinato, ma venne sconfitto dopo pochi minuti da MV3. Nel King of the Mountain match si aggiunse anche The Black Devil, grande favorito alla vittoria. Tuttavia, il coraggio di Jack Leone fu decisivo e Mr.Attitude riuscì a mantenere la cintura di WBFF World Bloody Heavyweight Champion.

La crisi di Death Shiver - primavera 2006 Edit

Mentre negli show principali tutto volgeva per il meglio a livello di aspettative, Death Shiver subiva un lento declino verso la perdizione. "Era come Roma nel Quarto Secolo", disse Jack Leone in un'intervista, "sapevamo che prima o poi i 'barbari' avrebbero invaso. Infatti, il roster di Death Shiver non riusciva più a fornire top star al main roster. I migliori erano "l'angelo di Frosinone" Jeff Hygthler, "Mr. Anni '70" Joey, il Deadly Shiver Champion Bryan Kazama e Mark "The Cannibal", possessore della seconda cintura dello show, l'Universal Championship. Vennero organizzati due eventi speciali per attirare i fans a seguire Death Shiver: il primo fu Area 51 The Beginning of Pain, il secondo Area 51 Crazy Alliances. In seguito allo scarso successo ottenuto dai due show, venne chiusa la powerplant che ospitava Death Shiver: l'Area 51 di proprietà della WBFF Wrestling. Sarebbe presto giunta una rigida selezione del suo roster all'interno dei due show principali. Per lottatori come Hygthler e Joey non ci sarebbero stati problemi a confrontarsi con i lottatori principali, tuttavia per molti altri come Bryan Kazama sarebbe presto giunta la fine della carriera.

The Last War: la prima guerra - primavera 2006 Edit

Venne dato molto risalto alla formazione effettiva del New Doom Syndacate. The Destroyer stava perdendo popolarità e quindi il suo ruolo di leader era ormai instabile, Sylvia Leone Madison fece capire a tutti che c'era un altro leader in arrivo. I sospetti ricaddero sul marito Jack Leone, a tal punto da rendere quasi paranoico Bruce Borgetti quando i due lottavano assieme. Faceva intanto il suo debutto Robert Dumas, fin dall'inizio legato al Desperation Iron Man Championship e primo contendente del nuovo campione Banshee, che aveva sconfitto Jimmy Barbaro. Brock Johnson cresceva nella popolarità, questa volta grazie all'arrivo della manager perfetta, "Miss Congeniality" Crystal Houghton, decisa ad imporsi nel settore del Wrestling come lottatrice al pari degli uomini ma anche come top manager.

A spingere in direzione degli eventi che avrebbero portato alla prima guerra interna alla WBFF Wrestling, fu la puntata di Bloody Desperation del 13 marzo 2006. Nel main event si affrontarono in un tag team match Jack Leone & Bruce Borgetti vs The Destroyer & Sylvia Leone, con Brystol Squibb, membro del New Doom Syndacate, a fare da enforcer. Quella che sembrava una sfida a favore del duo di buoni si rivelò un inferno per il World Bloody Heavyweight Champion! Bruce Borgetti tradì Leone e si svelò il vero leader del New Doom Syndacate. Ma non finì lì: Destroyer non sapeva nulla e venne anche lui aggredito. In chiusura di show Bruce Borgetti baciava appassionatamente Sylvia Leone davanti a Mr.Attitude e Destroyer. Di lì a poco Sylvia avrebbe cambiato nome in Sylvia Borgetti Madison, sposando Bruce Borgetti.

Jack Leone ereditava dunque la leadership di quello che rappresentava la WBFF Wrestling da lui fondata e con lui si schierarono Garet Jax e The LT. Il New Doom Syndacate era rappresentato da Bruce Borgetti, Denny Locker e Brystol Squibb. Ma si era formata una terza formazione guidata da The Black Devil e con all'interno Cpt.Devil. Venne annunciata la presenza di The Destroyer al loro fianco in vista del ppv.

The Last War 2006, disputato il 2 aprile 2006 a Pearl Harbor (Hawaii), fu una guerra a campo aperto. La WBFF Wrestling doveva difendersi inoltre da un'altra federazione nemica, la FFBW (WBFF al contrario) fondata da Randy Dead, stufo di morire in continuazione a causa della sua gimmick. La WBFF formò un team dell'undercard per fronteggiare le top star della FFBW e, così come successe contro la SEW, capitolò nuovamente, collezionando la seconda sconfitta interpromozionale della sua storia. L'ironia fu che l'unico sopravvissuto era proprio Randy Dead. Tutti i membri della WBFF che presero parte alla sfida vennero declassati oppure licenziati. Psycho Roman perse un Bullrope match contro Matt Jordan, mentre John Kratos ebbe la meglio sul rivale Mick Trevor. Banshee difese la cintura di Desperation Iron Man Champion dall'assalto di Robert Dumas in una sfida sulle tre riprese, sconfiggendo il rivale per dimostrarsi un vero Iron Man Champion.

Era previsto un Triple Threat match fra The Envy, MV3 e Xero, ma quest'ultimo non si presentò... infatti venne rivelato che Envy era proprio Xero, sotto alla maschera di Envy c'era quella di Xero! Quindi venne rettificato che Xero era il World Extreme Champion. Maximo, Special Referee, non intervenì a favore di nessuno e Xero riuscì a battere MV3 ed a confermarsi campione del mondo. L'atteso War Games match vide un cambiamento dell'ultimo minuto: "The Destroyer" Erik Plusover lasciava il posto ad una nuova gimmick: The Lost Soul. Tuttavia la fase finale vide combattersi Jack Leone e Bruce Borgetti. Fu lo sfidante ad imporsi ed a portare al successo il New Doom Syndacate, conquistando la cintura di WBFF World Bloody Heavyweight Champion. Al termine dell'evento, si usciva con Xero e Bruce Borgetti campioni mondiali. Tuttavia, lo stesso mese di aprile avrebbe sconvolto gli assetti interni!

Due nuovi World Bloody Heavyweight Champions - aprile 2006 Edit

Venne annunciato che il pay per view seguente sarebbe stato disputato in un castello a Berlino, in Germania. Nel secondo Supershow, l'8 agosto 2006, Denny Locker affrontò il campione Bruce Borgetti ed a sorpresa lo sconfisse, togliendogli la cintura dopo soli 6 giorni di regno. Tuttavia, non solo Locker ebbe il dovere di difendersi da Borgetti, ma anche da Banshee e Garet Jax, pronti a competere per la cintura.

Il World Extreme Champion Xero parlò del suo tradimento, del rifiuto di voler essere lo Xero eroico tanto voluto dal pubblico, piuttosto di essere un nemico naturale della WBFF Wrestling. Questo attirò le ire di Jack Leone, che anche senza la federazione in suo possesso decise di battersi per essa. Il potere del New Doom Syndacate crebbe a dismisura, Sylvia Borgetti Madison si mise in accordi con la NWP per 'vendere' la WBFF Wrestling e farla unificare alla NWP, ma poteva ancora trattarsi soltanto di un gioco psicologico per sfavorire Leone.

Symphony of Darkness 2006 si disputò a Berlino (Germania) il 30 aprile 2006. Brystol Squibb dovette difendere il Survival Championship in un bizzarro House of Abduction match dall'assalto di Maximo, John Kratos e Cpt.Devil. A trionfare fu il Greek Warrior, che conquistòla sua prima cintura. Nel Castle of Sorrow match, Denny Locker fallì la sua prima difesa titolata ed infatti fu Garet Jax ad avere la meglio. Jax coronò così il sogno di diventare WBFF World Bloody Heavyweight Champion. Il TLC2 match fra Xero e Jack Leone fu crudo e spettacolare, nel finale Mr.Attitude ebbe la meglio sul rivale e conquistò così il World Extreme Championship. Il pay per view si chiuse con la telefonata fra Sylvia Borgetti e Mr. Falchenbach, il boss della Neo Wrestling Powerplant. Venne finalmente svelato l'accordo, il giorno seguente la WBFF sarà venduta!

Ad un passo dalla fusione, poi l'unificazione delle cinture - primavera 2006 Edit

A Bloody Desperation del 4 maggio 2006, venne confermato l'accordo fra Sylvia Borgetti e Mr. Falchenbach, i documenti venivano firmati e non si poteva più tornare indietro. Come se non bastasse, il New Doom Syndacate decise di sottrarre la cintura di Survival Champion a John Kratos a pochi giorni dalla conquista. Fu Brock Johnson ad ottenerla. Tuttavia, Jack Leone fu in grado di sfruttare la paternità della federazione ed impedire la fusione, saltò l'accordo con la NWP al grido di "F**k The Fusion!!!" Il motto ebbe una ripercussione da parte dei lottatori della WBFF Wrestling. Mr.Attitude, campione del mondo, puntò allora ad un progetto ambizioso: unificare le due cinture mondiali e creare l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship. Garet Jax si lasciò coinvolgere da questo progetto ed accettò la sfida di Leone, che parve aver ormai guadagnato il potere del passato.

Intanto, Death Shiver tornò con Area 51 King of Deathcell, che vide Psycho Roman sconfiggere Jeff Hygthler e diventare il nuovo Deadly Shiver Champion. Questo fu l'ultimo evento dell'anno per quanto riguardò Death Shiver, giusto in vista della chiusura dell'Area 51.

Venne organizzato un torneo ultraviolento, chiamato Survivor of the Ring. Fu deciso dalla dirigenza di strutturare questo primo torneo con cadenza annuale con una fase iniziale di 15 lottatori, con Triple Threat match ed un ripescaggio fra i cinque 'sconfitti ma non schienati'. Al torneo presero parte i migliori lottatori. Intanto, a Bloody Desperation del 22 maggio avvenne il debutto atteso da settimane del capolavoro vivente Julius Magno. Il wrestler combattè contro il più debole Billo Mistero per la qualificazione al Survivor of the Ring, ma a sorpresa si ritrovò sconfitto. Lo shock era scolpito sui volti dei fans, nessuno si aspettava una disfatta di quell'uomo così possente. Da quel momento, si iniziò a parlare di Losing Streak.

Survivor of the Ring 2006 venne disputato il 4 giugno 2006 a Columbus (Ohio). Il favorito alla vigilia era Xero. A passare i quarti furono Bruce Borgetti, Crystal Houghton, Brock Johnson, Billo Mistero e Joey, quest'ultimo capace di avere la meglio su Xero. Julius Magno venne sconfitto anche da The Destroyer. Nel ripescaggio fu Denny Locker a vincere, arrivando di poco a battere Xero fra i tanti rivali. In una semifinale tutta all'interno del New Doom Syndacate, Bruce ebbe la meglio su Crystal e Brock Johnson, mentre la seconda semifinale vide il successo di Locker. La finalissima fra Bruce e Denny fu estremamente combattuta e finì con il successo di Borgetti, ormai trionfatore incontrastato di tutte le maggiori competizioni (aveva vinto anche la prima Extreme Rumble).

Mancava ancora una sfida, quella valida per l'unificazione delle cinture mondiali. 30 minuti di Iron Man match fra Garet Jax e Jack Leone. Il vantaggio era di 2-1 a favore di Mr.Attitude quando Jax provò negli ultimi minuti a pareggiare senza successo. Mr.Attitude venne coronato il primo Undisputed WBFF Heavyweight Champion della WBFF Wrestling, ma già sapeva chi sarebbe stato il suo prossimo avversario: Bruce Borgetti, il leader del New Doom Syndacate.

Extreme Desperation ed un passato celato - giugno e luglio 2006 Edit

The Black Devil, Maximo e The Destroyer erano stati i pilastri della prima era della WBFF Wrestling. Tuttavia, già c'era una generazione differente al comando: Jack Leone, Bruce Borgetti, Xero e Garet Jax. Questi erano i top wrestlers della federazione nel mese di giugno. Addirittura venne rescisso il contratto di Maximo, che si prese un riposo dal mondo del Wrestling. Robert Dumas era diventato Desperation Iron Man Champion il 4 maggio a Bloody Desperation, promettendo un lungo regno da campione, ma ad opporsi a lui c'era Crystal Houghton, l'Hardcore Champion. Si era deciso di unificare le due cinture e rimuovere l'Hardcore Championship dalla lista dei titoli in palio. L'astio fra Jack Leone e Bruce Borgetti cresceva a dismisura, lo sfidante aveva vinto l'Extreme Rumble, il main event di WBFF Maniacs I ed il Survivor of the Ring, diventando una "testa di metallo" che voleva godersi la vita. Inoltre, gli aveva portato via la moglie, era ancora una ferita aperta che Leone nemmeno cercava di nascondere. Come se non bastasse, Sylvia Borgetti Madison minacciava di svelare un segreto terribile del passato del Cowboy di New York, qualcosa che avrebbe del tutto rovinato la sua carriera.

Per tutto giugno le rivalità erano cresciute a dismisura, servivano delle risposte chiare, non c'erano più vie di fuga dalla resa dei conti: Extreme Desperation, il pay per view che prendeva il nome dai due show principali della WBFF Wrestling. Extreme Desperation 2006 si tenne a Philadelphia (Pennsylvania) il 2 luglio 2006, promesso come l'evento che avrebbe cambiato il volto della federazione. Joey entrava come King of Fight in un durissimo match contro Psycho Roman, il quale fu in grado di batterlo e conquistare la cintura. Il Team Extreme vinse per l'ultima volta in carriera le cinture di coppia. La sfida fra Robert Dumas e Crystal Houghton fu combattuta fino all'ultima ripresa e vide il trionfo di Dumas, che festeggiava con entrambi i titoli in suo possesso, unificato nel Desperation Iron Man Championship. Brystol Squibb era in grado di trionfare in un Survival match e conquistare dunque il Survival Championship. La sfida fra Garet Jax e Denny Locker venne promossa come il loro "ultimo match", The Last match per l'appunto. L'ultimo ad avere la meglio nella loro lunga rivalità fu proprio Locker.

Il main event fu composto dal primo Extreme Desperation match: c'erano tre scale di tipologia differente, ognuna con un proprio svantaggio che avrebbe torturato fisicamente il lottatore su di essa. Leone e Borgetti si diedero battaglia, Jack decise di ignorare le minacce della ex moglie e combattè per la vittoria, ma lei con impeto rivelò il segreto durante la sfida: Mr.Attitude era il padre di Denny Locker, questo il figlio adottivo scartato dalla famiglia Leone. Bastarono queste parole a rendere Locker furioso, una pedina a favore di Bruce Borgetti e del New Doom Syndacate. Bruce Borgetti si candidava quindi nuovo Undisputed WBFF Heavyweight Champion, trionfando nel silenzio generale, tutti avrebbero seguito la WBFF Wrestling per sapere la verità sul segreto rivelato. Si concludeva così la prima stagione annuale della federazione di Chicago.

Nuovo Blood River, nuovo Leone - luglio 2006 Edit

Si tornò con un punto a capo, il prossimo grande evento da preparare era Blood River, che prendeva il nome dal primo pay per view della WBFF Wrestling. Con i risultati di Extreme Desperation, Jack Leone venne proiettato nel roster di Extreme Hell, separato dallo strapotere del New Doom Syndacate ma nelle grinfie del figlio ripudiato Denny Locker. Sylvia Borgetti trovò il modo di mettere ancora più ostilità fra i due, dando a questa rivalità un risalto maggiore del feud per la cintura mondiale. Su proprio in una rivalità come questa che ebbe maggiore risalto il metodo degli spot, ovvero i segmenti registrati riguardanti sviluppi della storia personale dei lottatori. Fu il boom assoluto degli spot in WBFF Wrestling, mai era stato così usato e considerato nella federazione!

Intanto, nuovi lottatori cominciavano ad emergere, pronti a ritagliarsi un proprio spazio personale, fra questi vi erano il "narratore di storie" Chris Fable, "lo sciacallo" The Jackal, "l'occultista" Dan Dracomir, "The Flamemaster" Pixero, "The Death" Alex Condor. In particolare, Xero aveva unito le forze con Dracomir, arrivando a formare i Cruciatus Messiae, un team che puntava al dominio incontrastato della WBFF Wrestling, arrivando ad attirare l'attenzione dei campioni incontrastati della federazione: il Team Extreme di The LT e Big Josh.

Il feud per la cintura mondiale, spinto fortemente a Bloody Desperation, vedeva Bruce Borgetti impegnato contro Brock Johnson, compagno del New Doom Syndacate, e Garet Jax, la cui fortuna ormai aveva smesso di sorridere da quando era stato sconfitto nel match valido per l'Undisputed Champioship. Era nata una nuova cintura: il Combo Championship, che serviva da Custom Belt per il campione da personalizzare e permettergli di scegliere una tipologia di sfida adatta alle sue caratteristiche. I primi a contenderselo erano Mark "The Cannibal" ed il calciatore Rudolph Schneider.

Blood River 2006 arrivò il 30 luglio 2006 a Montreal (Canada), in uno scenario che faceva presagire nuovi movimenti dietro le quinte. Vennero disputati 22 match, un record pure per la WBFF Wrestling che amava eventi ricchi di sfide. Si tenne anche un match fra la neo-federazione UWC, con il team capitanato da EC Styles contro quello WBFF capitanato da Bryan Scorpion. Ancora una volta fu una federazione rivale ad avere la meglio, la WBFF Wrestling ottenne la sua terza sconfitta interpromozionale su tre. Il match valido per il King of Fight vide Joey sconfiggere il campione Psycho Roman e la sempre agonistica Crystal Houghton. Il baffone anni '70 arrivava a possedere la cintura per la seconda volta in carriera. La sfida per l'assegnazione del Combo Championship vide Mark "il cannibale" sconfiggere Schneider. Grandioso fu anche il match per il Survival Championship, Jeff Hygthler diede assalto alla cintura detenuta da Brystol Squibb in un Death match brutale, dove l'angelo di Frosinone venne sconfitto ma riuscì a ritagliarsi un Sick Bump.

John Kratos, colto in un momento positivo della carriera, sconfisse Bryan Kazama nella sua stipulazione ideale: il Greek House of Gods match, dove statue di divinità greche circondavano il ring. Robert Dumas e The Jackal si fronteggiarono in un 3 Stages of Hell match, fu ancora Dumas ad uscire vincitore al termine della immensa sfida, mantenendo il Desperation Iron Man Championship. I Cruciatus Messiae iniziarono il loro piano di dominio assoluto della WBFF Wrestling sconfiggendo il Team Extreme per ottenere le WBFF Tag Team Championships, ma venne rivelato anche il loro manager: Reverend Krancher.

La prima difesa titolata di Bruce Borgetti non andò come lui sperava, infatti Brock Johnson combattè così bene da uscire vincitore e nuovo Undisputed WBFF Heavyweight Champion per la prima volta in carriera. La 360° Star mantenne le sue promesse! Nel main event, Jack Leone non si trattenne contro la furia del figlio Denny ed arrivò ad un passo dal causargli danni permanenti, tuttavia l'intervento della figlia Jessica lo spinse a rallentare il ritmo, ma Locker non si fermò, schienando Mr.Attitude per aggiudicarsi così il primo atto del feud in casa Leone. A sorpresa, Denny decise di buttar via il cognome Locker e da quel momento si fece chiamare Denny Leone, accettando il suo passato.

Brand Split per i Pay Per View - agosto e settembre 2006 Edit

Con il mese di agosto, nascevano i Pay Per View a roster diviso, andando in controcorrente all'idea di avere tutti i lottatori disponibili per un evento. Forse questo fu dovuto all'eccessivo di wrestlers utilizzati a Blood River. "Fu una pessima idea", commentò in seguito Jack Leone, "ma a quei tempi avevamo in staff qualche individuo che voleva l'onnipotenza gestionale. Fui preso di mira per essermi opposto a decisioni a mio parere dannose, che infatti a lungo andare avrebbero abbassato la reputazione della federazione." Nacque un team d'opposizione al New Doom Syndacate, si trattava della Extreme DisOrganization Force con leader Robert Dumas. Con lui vi erano Ashton Filligan, Joey ed i due membri del Team Extreme. Il loro piano era di causare disagi alla gestione del New Doom Syndacate ed infatti subito ad agosto non tardò ad arrivare la proposta di sfida. Ci fu un nuovo supershow: Strict Rules, in cui Brock Johnson difese la cintura di Undisputed Champion dall'assalto del leader del New Doom Syndacate e suo compagno Bruce Borgetti.

Ritornò inoltre Death Shiver, lo show aveva nuovamente l'obietivo di aiutare i lottatori con meno carisma e qualità tecniche di affinare il proprio talento. Nacque un'alleanza fra Xero e Sylvia Borgetti Madison, con Xero che tornava ad essere General Manager di Bloody Desperation nonostante il licenziamento. Proseguì la rivalità fra Jack Leone e Denny Leone, con il padre che per orgoglio non riusciva ad accettare la disfatta subita e voleva dunque concludere tutto con un 3 Stages of Hell match.

Gates of Hell 2006 fu il primo PPV a roster esclusivo di Bloody Desperation, anche se vi presero parte alcuni lottatori di Extreme Hell. Fu disputato a Detroit (Michigan) il 27 agosto 2006. Fu tutt'altro che un evento memorabile, c'erano parecchie sfide ma la loro costruzione non fu del tutto convincente a causa dei dissidi interni della dirigenza, nemmeno tanto nascosti a livello di impatto visivo. Ci fu all'interno un Iron Man Tournament per decidere lo sfidante del Desperation Iron Man Champion Robert Dumas. A vincere il torneo fu Psycho Roman, che aveva così un'altra occasione di tornare in auge. Il 3 Stages of Hell fra i due Leone era sull'1-1 quando si tenne come ultima stipulazione un Iron Man match da 30 minuti. Anche questo terminò in pareggio e la parità finale non parve accontentare nessuno. Fu da segnalare un'invasione della Extreme Wrestling Federation di Dibbio, che pareva collidere con la WBFF Wrestling. Nel main event, la sfida fra New Doom Syndacate e l'Extreme DisOrganization Force fu ad eliminazione. Alla fine a sopravvivere fu Crystal Houghton del NDS. L'altra formazione, appena nata, era già costretta a smantellarsi!

Anche Extreme Hell organizzò il suo primo pay per view esclusivo, Stop The Panic 2006, che poteva vantare la collaborazione-rivalità con la EWF. Gabe, stella della EWF, era stato scelto per fronteggiare l'Undisputed Champion Brock Johnson. L'evento si tenne il 10 settembre 2006 a San Diego (California). Anch'essa non fu una card altamente di qualità, ma si distinse un lottatore emergente: Enfant Prodige. Pixero sconfisse Mark "The Cannibal" per il Combo Championship e lo rinominò Hell in Hearts. Venne annunciato un immenso evento interpromozionale per fine mese fra WBFF Wrestling ed EWF. John Kratos ebbe la meglio su Bryan Kazama in un Hell in a Cell match conclusivo della loro rivalità, mentre Ashton Filligan diventò il nuovo Survival Champion battendo Brystol Squibb e Chris Fable.

Fu interessante il match fra Bruce Borgetti e The Jackal, che in pochi mesi aveva assunto uno stato alla pari di un main eventer per via delle sue qualità, apprezzato come heel. La loro sfida si concluse in un No Contest, lo sciacallo continuava a mostrarsi degno del leader del New Doom Syndacate. Nel main event, considerata la criticità dello scontro fra Brock Johnson della WBFF e Gabe della EWF, ci fu un doppio arbitro: Sylvia Borgetti e Dibbio. Sylvia tradì Johnson e Gabe uscì come nuovo WBFF Undisputed Heavyweight Champion. Per la prima volta un membro esterno del roster WBFF era campione mondiale! Venne subito svelato che fra Sylvia Borgetti Madison e Dibbio c'era una relazione che andava oltre alla semplice amicizia. La padrona della WBFF Wrestling si era alleata con il boss della federazione rivale.

Unleash The Power For September Pain, WBFF vs EWF - settembre 2006 Edit

"Se c'è una federazione che è sempre stata in linea con la filosofia della WBFF Wrestling, quella era la EWF di Dibbio", rivelò Sylvia Madison in un'intervista. "Volevamo assolutamente collaborare con loro, ormai avevamo buoni rapporti. Tuttavia, era necessario che le due federazioni collidessero, chi avesse vinto non aveva alcuna importanza."

Brock Johnson, sconfitto da Gabe e senza più la cintura mondiale in suo possesso, puntò allora a vendicarsi, non dell'avversario che gli aveva tolto il prestigio, bensì del boss della Extreme Wrestling Federation, Dibbio. Era difficile comprendere chi fosse buono e chi fosse cattivo, si trattava semplicemente di una rivalità fra rappresentanti delle due federazioni. Riguardo a Gabe, lui fu costretto a difendersi dal potere crescente dei Cruciatus Messiae. Xero aveva preso sempre maggiore potere a Bloody Desperation, al punto da appoggiare il compagno Dan Dracomir alla rincorsa mondiale. Mentre tutto volgeva ad un eventuale WBFF vs EWF, ci fu una battaglia che proprio il fondatore della federazione di Chicago voleva disputare ad ogni costo: l'ultima grande rivincita contro il figlio che non era mai stato in grado di battere. Inoltre, Mr.Attitude si giocò tutto: puntò la sua stessa carriera come mai aveva fatto prima di quel momento.

Unleash The Power For September Pain mantenne le promesse di unire due pay per view delle rispettive federazioni: Unleash The Power della WBFF Wrestling e September Pain della EWF. A Ponthiac (Michigan) venne disputato l'evento in pay per view il 24 settembre 2006. Il primo match fu un comedy 5 vs 5 fra le fazioni comedy, la Liga Lord della WBFF sconfisse il Pon Pon Equipo della EWF. Fu interessante la sfida fra il poliziotto onesto Rob Market ed il "Dangerous Billionaire" Felix Owens. Quest'ultimo si aggiudicò la sfida, iniziando a farsi strada nel roster. Joey si dimostrò il degno possessore del King of Fight, mentre Robert Dumas ed Ashton Filligan, rispettivi Desperation Iron Man Champion e Survival Champion, misero in palio le cinture contro Psycho Roman e Crystal Houghton, la coppia meno probabile che si poteva vedere. Infatti, Miss Congeniality usò l'astuzia per chiudere su Filligan, diventando la nuova Survival Champion.

La sfida finale del feud Leone vs Leone arrivò in un Barbed Wire match. Nonostante la carriera in palio, Mr.Attitude non riuscì a spuntarla e venne sconfitto da Denny Leone, che diventò inoltre #1 contender all'Undisputed Championship contro chiunque ne fosse uscito in possesso. Denny puntò una pistola alla tempia del padre e sparò... ma il proiettile era a salve. Dopo una dura rivalità, il figlio perdonò gli errori del padre e gli concesse un'ovazione, quello era il ritiro dal Wrestling di colui che non si era mai fermato dal giugno del 2005 nella federazione.

Ci fu una sfida a quattro fra un Team WBFF capitanato da Bruce Borgetti ed un Team EWF capitanato da Jack Di Cuori. La vittoria andò alla WBFF Wrestling, che fermò l'esito negativo di tutte le sfide interpromozionali disputate fino a quel momento. In una gabbia elettrificata, Dibbio riuscì a sopravvivere all'assalto di Brock Johnson, restando così EWF Heavyweight Champion. Prima del main event, Sylvia Madison mostrò il divorzio da Bruce Borgetti, mantenendo il suo cognome da nubile e promise "la fine di un'era" a The End of an Era, ovvero la distruzione totale della WBFF Wrestling ed il dominio del New Doom Syndacate. Dan Dracomir, che non era uomo da parteggiare per la sua federazione, non si lasciò intimorire e combattè fino all'ultimo contro Gabe, sconfiggendolo per riportare alla WBFF l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship. Tuttavia, avvenne lo split fra Dracomir ed il reverendo Krancher, che segnò la possibile conclusione dei Cruciatus Messiae. Stava arrivando la fine di un'era, WBFF e NDS erano giunti alla collisione definitiva.

La fine di un'era - WBFF Wrestling vs New Doom Syndacate - ottobre 2006 Edit

Il New Doom Syndacate non era mai stato così forte, con Jack Leone fuori dalla WBFF Wrestling ormai si apriva la prospettiva del dominio assoluto. Il successo ottenuto sulla Extreme DisOrganization Force dimostrava che ormai competere con il NDS era diventato difficile. Ci furono molti colpi di scena nella rivalità che si stava costruendo fra le due forze interne che puntavano al dominio. Prima di tutto, Robert Dumas tradì i compagni del Team Extreme, schierandosi al fianco degli 'odiati' rivali di cui Brock Johnson aveva assunto la leadership. Ci fu anche il ritorno di Jack Leone come non-wrestler, schierato dalla parte della WBFF Wrestling, che appoggiava con tutte le sue forze, arrivando a creare un team composto da Bruce Borgetti, Denny Leone, John Kratos e The LT. Tuttavia mancava ancora un quinto membro, così Mr.Attitude svelò chi aveva in mente: Dibbio, l'owner EWF che il mese precedente aveva combattuto la WBFF.

Sylvia Madison, forte dell'ingresso di Robert Dumas ed Ashton Filligan nel New Doom Syndacate, puntava dunque a chiudere i conti e rilegare la WBFF ad una creatura di proprietà del suo gruppo, nonostante ne fosse già la padrona. Dan Dracomir, che aveva splittato con Reverend Krancher, ingaggiò al suo servizio la bodyguard The Jackal, pronto a difenderlo dai loschi piani del reverendo, tuttavia si rivelò ambizioso, puntando a conquistare anche lui la cintura, Krancher ottenne la possibilità di affrontare il vincitore della futura sfida fra Dracomir e Jackal. La fine di un'era si stava avvicinando!

The End of An Era 2006 venne disputato il 29 ottobre 2006 a Seattle (Washington). Il primo match per l'Undisputed Championship fu un Third Blood match fra Dan Dracomir e The Jackal. Tanto sangue fu versato e ne uscì vincitore lo sciacallo. The Jackal diventava così Undisputed WBFF Heavyweight Champion a pochi mesi dal suo debutto! Jeff Hygthler fronteggiò il Combo Champion Pixero, che aveva chiamato la cintura Hell in Hearts, in un Flame Hole match. L'angelo di Frosinone riuscì a vincere e, dopo aver conquistato il Combo Championship lo chiamò Monus Morti Championship.

The Jackal dovette difendere la cintura conquistata una sola ora dopo averla ottenuta, Reverend Krancher fu un valido avversario, ma fu Jackal ad uscire campione grazie ad una immensa resistenza. Jessica Leone annunciò la prima Lethal Lottery della storia WBFF. I War Games furono il main event dell'evento. La WBFF Wrestling non voleva capitolare contro il New Doom Syndacate. Il match vide diversi interventi dall'esterno, in particolare Psycho Roman che aggrediva Kratos, lanciando così un segno di sfida al wrestler spartano. Bruce Borgetti colpì Brystol Squibb alla testa con il cacciavite e poi arrivò alla vittoria. La WBFF Wrestling usciva trionfante dall'evento, con Bruce Borgetti e Jack Leone che per la prima volta festeggiavano assieme da alleati.

Dalla Lethal Lottery all'Extreme Rumble 2006 - novembre 2006 Edit

A Las Vegas (Nevada), si tenne la prima Lethal Lottery della storia WBFF Wrestling. Si trattava di un'edizione speciale di Bloody Desperation, con match scelti a caso. Fra essi vi fu Bruce Borgetti vs Robert Dumas con la vittoria del secondo. I Kastriotis, team albanese proveniente dalla EWF, ebbero la meglio sul Team Extreme, iniziando così a farsi strada nella federazione. Vi fu un match a quattro per l'assegnazione del ruolo di General Manager di Bloody Desperation per un mese, a spuntarla fu Dan Dracomir, che andava così a prendere lo stesso ruolo avuto in passato dal compagno Xero. Subito dopo ad Extreme Hell Brystol Squibb fu costretto a prendere parte ad un Loser Leaves WBFF contro John Kratos, con il Greek Warrior che si impose e costrinse il membro del New Doom Syndacate ad andarsene dopo una carriera decente.

La strada per l'Extreme Rumble vide Denny Leone, lanciato da una serie di prestigiose vittorie, essere dichiarato #1 contender all'Undisputed WBFF Heavyweight Championship. The Jackal non si lasciò intimorire e fu pronto a difendersi dal suo assalto. Extreme Rumble 2006 si disputò a New York (New York) il 26 novembre 2006. Joey, ancora King of Fight, fronteggiò Felix Owens e Rob Market in una sfida a tre. Fu il Dangerous Multimillionaire a vincere, Felix Owens diventava perciò il nuovo King of Fight. Crystal Houghton difese il Survival Championship contro il canadese Scott Collins, confermandosi una fra le migliori lottatrici in circolazione. Ci fu un match durissimo fra Robert Dumas e Dibbio, con il membro del New Doom Syndacate che non difese la cintura di Desperation Iron Man Champion contro l'outsider. Fu comunque The Bastard a trionfare. Jack Leone fu il manager del figlio Denny nella sfida contro The Jackal, che riuscì a rimanere campione. Lo sciacallo aveva così la strada spianata per il main event di WBFF Maniacs II. L'Extreme Rumble a 50 uomini vide una grande prestazione del debuttante Stivi, ma a contendersi la vittoria furono Robert Dumas, Brock Johnson, Crystal Houghton, Bruce Borgetti e Psycho Roman. Crystal eliminò Johnson, Roman eliminò Crystal, Dumas buttò fuori Roman. Infine, Borgetti e Dumas si fronteggiarono per la vittoria e ad avere la meglio fu Bruce Borgetti, capace di vincere l'Extreme Rumble per il secondo anno di fila!

WBFF Maniacs II, la notte dello sciacallo - dicembre 2006 Edit

The Jackal, per la sua natura di mercenario, non poteva definirsi un uomo immagine per la WBFF Wrestling. Era diventato campione per accrescere il suo prestigio e gli introiti personali, tuttavia aveva dimostrato di essere un vincente. La vittoria dell'Extreme Rumble da parte di Bruce Borgetti però ricordava ai fans che era un altro ad avere le redini della federazione su di sé. Borgetti era il leader del Team WBFF contro il New Doom Syndacate capitolato ai suoi piedi. Fra i due ci fu un'ostilità intensa, che li portò a scegliere un Electrified Cage of Death match come stipulazione del main event di WBFF Maniacs II.

Intanto con l'inizio di dicembre tornò il terzo show: Death Shiver. La Survival Champion Crystal Houghton invece arrivò a collidere con il compagno del New Doom Syndacate Brock Johnson. Ormai la loro alleanza sembrava spezzata, i due diedero vita ad un feud carico d'odio, con un No Holds Barred match ad attenderli. Il Desperation Iron Man Champion Robert Dumas si trovò un avversario di primo prestigio: Denny Leone, pronto a questo confronto che si prospettava epico. Inoltre, ebbe sfogo il feud fra John Kratos e Psycho Roman, che assumeva i contorni di una guerra greco-romana, con il primo innalzava il nome degli dei dell'Olimpo ed il secondo che invece parlava della gloria dell'Immortale Roma. Veniva sancito un Ladder Elimination match per il Monus Morti Championship di Jeff Hygthler. La lista degli avversari era pericolosa e fra questi spiccava l'ex Combo Champion Pixero. Destava curiosità inoltre la 30 Minutes Open Challenge impartita da Jack Leone, che si apriva "oltre il roster della WBFF Wrestling."

L'atteso WBFF Maniacs II, evento in pay per view conclusivo e principale dell'anno, fu disputato il 24 dicembre 2006 a Chicago (Illinois), davanti al pubblico casalingo della federazione. Ci fu un lungo pre-show con diverse sfide e segmenti che alimentavano l'attesa. Il primo match vide Stivi sconfiggere Ichi "il killer" e conquistare il Deadly Shiver Championship. Gli Hardcore Boyz dei fratelli McTorce, fronteggiarono diversi team in una sfida valida per le cinture di coppia e furono i Kastriotis a vincerle. Ci fu la seconda induzione dell'Hall of Fame, tuttavia verrà poi ripudiata in seguito come la precedente. Felix Owens e Joey si fronteggiarono per il King of Fight, che era anche una sfida valida a sancire i contendenti alla cintura mondiale a gennaio per l'ormai classico Turmoil Death match. Fu Owens a vincere, mantenendo la cintura. Si affrontarono poi Ashton Filligan ed Alex Condor, con The Death capace di imporsi e diventare anche lui partecipante del futuro main event. Le due guest star Falken Risengard ed Aeternum si affrontarono in un Double Hell Deathmatch, che vide Aeternum vincere sul rivale.

La Guest Star rivale di Jack Leone venne introdotta da Dibbio: si trattava di Charismatic Enigma della EWF. Il match di trenta minuti si concluse in un pareggio di quelli epici, non decidendo chi di loro sarebbe stato in lotta per la cintura mondiale. Ci furono le premiazioni del 2006: il migliore lottatore era Bruce Borgetti, il top face Denny Leone mentre il top heel Robert Dumas, il match dell'anno i War Games di The Last War (quelli del successo del New Doom Syndacate). Jeff Hygthler entrò nel Ladder Elimination match da Combo Champion (Monus Morti Champion), ma perse la cintura contro Antonio Fargas, che rinominò la cintura in Hazard Syndrome Championship. J. Lo Zeppeli, il precedente Estylon D.Enigma, trionfò invece nella competizione, assicurandosi un posto nel Turmoil Death match. Kratos e Roman si fronteggiarono in un breve match di lotta Greco-Romana, che vide il trionfo del lottatore romano.

Arrivarono infine le sfide più importanti. Robert Dumas e Denny Leone entrarono nel Doom of Death match, da cui uscì trionfante The Bastard, capace di rimanere ancora una volta Desperation Iron Man Champion. Brock Johnson sconfisse Crystal Houghton e divenne il nuovo Survival Champion. Ci fu subito dopo il matrimonio fra Johnson e Sylvia Madison, in abito da sposa. Tuttavia, la 360° Star tradì la sposa per chiedere a Crystal di sposarlo e fu Dibbio a farli sposare fra di loro, fu un finale sorprendente per due che si erano dati battaglia sul ring fino a pochi minuti prima.

L'Electrified Cage of Death match fra The Jackal e Bruce Borgetti fu massacrante, il trionfo finale fu proprio dello sciacallo, capace di imporsi sull'idolo delle folle. Sconfitto, Bruce mostrò rispetto al rivale e gli strinse la mano, ma Jackal lo aggredì brutalmente, tuttavia poi si pentì del gesto e finì per accettare la stretta di mano. La seconda annata della WBFF Wrestling si concludeva come previsto. Tuttavia, si avvicinava il 2007 che avrebbe iniziato un lento processo di mutamento della federazione!

Un gelido 2007 - gennaio 2007 Edit

Il nuovo anno si aprì con uno shock: il matrimonio di Brock Johnson e Crystal Houghton creato da Dibbio non era valido. Infatti, fu uno smacco che la 360° Star decise di impartire a Crystal per ingannarla. Johnson si schierò ancora dalla parte di Sylvia Madison, tornando ad essere un forte leader per il New Doom Syndacate, mentre lei era ufficialmente fuori dai giochi. Bruce Borgetti si avvicinò a Crystal, portandola dalla sua parte. Jack Leone, che aveva disputato il "one more match" a WBFF Maniacs II, decise di mantenere il patto del suo ritiro dal Wrestling e rifiutò la sfida lanciata da Charismatic Enigma, tuttavia l'avversario risvegliò la sua passione per la lotta con una Gore, spingendolo ad accettare di tornare attivo. Il primo passo di Mr.Attitude come lottatore attivo fu di riavvicinarsi al figlio Denny e di formare un tag team con lui. Arrivò anche un sorprendente risultato: John Kratos, in una Losing Streak, combatté ad Extreme Hell al fianco della nemesi Matt Draven contro gli Unbelievable Masterpieces di Julius Magno e Scott Collins e, dopo il tradimento del partner, cedette alla Magnolock di Magno, che vinse il primo e forse unico match della carriera. Il New Doom Syndacate apparve meno unito di quanto sembrerebbe, Robert Dumas fece assenteismo nelle sfide che lo riguardarono, concentrandosi soltanto sul Desperation Iron Man Championship. Apparve ormai chiaro che la competizione a 10 lottatori avrebbe messo tutti contro tutti, compagni contro compagni.

Si tenne a mesi di distanza dai precedenti, il nuovo Supershow di Death Shiver: Light Within Darkness, il 27 gennaio 2007 a San Francisco (California). Nel finale Stivi riuscì a mantenere la cintura di Deadly Shiver Champion, ma rimase sul ring senza sensi, aggredito da un misterioso avversario. La sera seguente, il 28 gennaio 2007, ci fu Freezing Evolution 2007 ad Anchorage (Alaska). Rob Market cercò di arrestare Pixero in un match ma non ebbe successo poiché il Flame Master ebbe la meglio sull'onesto poliziotto. Sylvia Madison ebbe un confronto con il General Manager di Death Shiver Grant Looney, dicendo che due wrestler scelti da loro si sarebbero presto affrontati. Matt Draven vinse contro Antonio Fargas e gli portò via l'Hazard Syndrome Championship (Combo Championship), rinominandolo Wolf's Lament. Il match a quattro team per i WBFF World Tag Team Championships vide la Leone's Family formata da Jack e Denny Leone vincere, portando via le cinture ai Kastriotis. Scott Collins e John Kratos si affrontarono in un Pure Iron Man match da un'ora, una fra le sfide più tecniche che si videro in WBFF Wrestling. Il Greek Warrior tornò a vincere dopo il periodo negativo con il punteggio di 3-2.

Il Turmoil Death match a 10 lottatori vide la guest star EWF Denny Anderson sconfiggere prima Brock Johnson e poi Alex Condor, ma Crystal Houghton riuscì a farlo fuori. Bruce Borgetti non mantenne il patto stipulato con Crystal e la sconfisse, arrivando a battere anche Hollow Estylon (la terza personalità di Estylon D.Enigma) e Felix Owens, tuttavia venne spazzato via da Psycho Roman. Robert Dumas si impose su Roman e fronteggiò The Jackal nel round decisivo. Lo sciacallo riuscì ancora una volta ad ergersi campione e vincere contro il Desperation Iron Man Champion. The Jackal usciva con l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship ancora in suo possesso. Nessuno sembrava in grado di batterlo, ormai lui era diventato il top wrestler della WBFF Wrestling.

The Jackal vs Robert Dumas, atto finale - febbraio 2007 Edit

Bruce Borgetti e Crystal Houghton sembravano sul punto di collidere fra loro, invece si realizzò una nuova alleanza, stavolta lontana dal supporto dei fans. Infatti, i due voltarono le spalle a Jack Leone ed al figlio Denny, arrivando a perseguitarlo cercando di metterlo in difficoltà. Fu una rivalità valevole per le cinture di coppia, ma entrarono a farne parte anche i Kastriotis, considerati Special Enforcers. Robert Dumas, dopo la strenua resistenza a Freezing Evolution, ottenne una chance per un confronto diretto con il campione del mondo The Jackal. Il Desperation Iron Man Champion, senza perdere la sua cintura, puntava dunque al titolo mondiale. Ebbe notevole importanza anche il confronto fra il Survival Champion Enfant Prodige ed il suo sfidante Psycho Roman, che diede vita ad una sfida in un manicomio: il Psycholiseum match. Fece abbastanza scalpore la quasi assenza di stipulazioni scelte dal pubblico in vista dell'evento del popolo: The People's Choice. Il New Doom Syndacate fu costretto a rinnovarsi e venne composto da Brock Johnson, Felix Owens ed Antonio Fargas. Jack Steel e Michael De Fox, che avevano appena fatto cessare la loro rivalità, formarono il World Sexiest Tag Team e lanciarono la loro sfida agli Hardcore Boyz, puntando a portar via loro il nonno e mentore Carmelo McTorce.

The People's Choice 2007 venne disputato il 25 febbraio 2007 a Los Angeles (California) con 13 match nella card ufficiale. L'opening fu una sfida del roster di Death Shiver, con Bass capace di guadagnare una title shot al Deadly Shiver Championship battendo Riky. Gli Hardcore Boyz ebbero la meglio sul World Sexiest Tag Team, salvando il manager dai rivali. L'Universal Championship fu conteso in un Six Way TLC match, vinto da Dragon III, nuovo campione. Brock Johnson vinse facilmente contro Chris Lee, mentre il Wolf's Lament Champion (Combo Champion) Matt Draven ebbe la meglio su Yngwie Cavendish in un lungo ed epico Mexican Rules match.

Stivi, in collisione con il General Manager di Death Shiver Grant Looney, si ritrovò non solo ad affrontare lo sfidante Mark Harrison, ma anche "The Sorcerer Supreme" Demyan Delaney. Fu Harrison a spuntarla, guadagnando il Deadly Shiver Championship. Nello Xero Invitational, Xero "The Hero" ottenne un dominante successo su Benedict Goodwin. Il King of Fight Felix Owens combattè contro Pixero in un Weapon of Choice match e venne sconfitto. Pixero divenne dunque il nuovo King of Fight, pronto a cominciare un regno di terrore. Ci fu anche il secondo Money in the Bank match della federazione, vinto a sorpresa da una donna: Lucy Black. La lottatrice scelse dunque di competere per il Wolf's Lament Championship, dichiarandosi rivale di Matt Draven.

Lo scontro fra la coppia della famiglia Leone ed il team di Bruce Borgetti e Crystal Houghton vide l'intervento di Estylon D.Enigma, che tradì il boss della federazione per aiutare gli sfidanti. Bruce e Crystal divennero i nuovi WBFF Tag Team Champions. Enfant Prodige ebbe la meglio su Psycho Roman nel Psycholiseum match, sorprendendo tutti e dimostrandosi il ragazzo prodigio della federazione, capace di rimanere Survival Champion. Robert Dumas ebbe la sua title shot dorata contro The Jackal in un Fans Bring The Weapons match, che durò a lungo e si concluse con il successo di The Bastard. Dumas fu in grado di battere Jackal e diventare per la prima volta in carriera Undisputed WBFF Heavyweight Champion oltre a rimanere Desperation Iron Man Champion.

New Doom Syndacate vs Leone's Family vs Metal Fusion - marzo 2007 Edit

L'avvicinamento di The Last War 2007 portò ad intensificarsi la rivalità fra le tre fazioni al vertice. Da una parte il New Doom Syndacate stava dando segnali di indebolimento con Bruce Borgetti e Crystal Houghton nella Metal Fusion. La Leone's Family sembrava intenzionata a riprendersi il potere, Jack Leone, Denny Leone e Maximo avevano dalla loro parte anche Sylvia Madison, in pratica erano tutti parte della stessa famiglia.

Si verificò un altro scontro di ideali fra i sostenitori dell'Hardcore, marchio di fabbrica della WBFF Wrestling, e chi invece aveva una visione più tradizionale del Wrestling. Ribelli contro Conservatori.

The Last War 2007 venne disputato il 25 marzo 2007 a San Antonio (Texas). Matt Draven difese il Wolf's Lament Championship dall'assalto di Yyngiwe Cavendish, sconfiggendolo per mantenere così la cintura Combo. Grant Looney, portavoce della nuova era tecnica e non violenta della federazione, si imbatté in The Destroyer, pronto a far collidere Extreme Hell e Death Shiver per far rimanere un singolo show.

Ashton Filligan e Xero si affrontarono e fu l'eroe di Chicago ad avere la meglio. Lo scontro fra Conservatori e Ribelli avvenne in un 8 vs 8 Cibernetico match. Alla fine a contendersi la vittoria rimasero Mark Harrison dei Ribelli e Stivi dei Conservatori. Quest'ultimo vinse e salvò la faccia dell'Hardcore nella federazione. I Ribelli erano stati annientati, inoltre Stivi divenne il nuovo Deadly Shiver Champion.

The Jackal sconfisse Psycho Roman, che dopo il match parve sparire concludendo così la sua carriera nella federazione. Il New Doom Syndacate si presentava per i War Games con un team rappresentato da Robert Dumas, Brock Johnson e Felix Owens.

La parte finale fu cruciale e vide Jack Leone, il leader della Leone's Family, eliminato da Bruce Borgetti. Invece, Robert Dumas portò al successo il New Doom Syndacate eliminando Bruce e quindi la Metal Fusion. Era l'Undisputed WBFF Heavyweight Champion a chiudere il pay per view trionfante. Johnson ed Owens guadagnavano di diritto una title shot alla cintura mondiale!

L'era della 360° Star e l'ultimo ruggito del Leone - aprile 2007 Edit

La collisione tanto attesa fra i tre membri del New Doom Syndacate si tenne al sesto supershow: The Crossroad. Il 31 marzo 2007 si tenne l'evento. Il match precedente al main event vide la Metal Fusion di Bruce Borgetti e Crystal Houghton sconfiggere la Leone's Family, che incassava dunque una sconfitta capace di mettere in bilico le sorti del team di padre e figlio. Avvenne una nuova suddivisione dei tre roster della federazione, con Stivi trascinato da Death Shiver a Bloody Desperation, mentre Enfant Prodige venne privato della cintura di Survival Champion.

Lo scontro fra i tre colossi del New Doom Syndacate fu equilibrato ma si concluse con Johnson capace di chiudere su Owens. Fu l'inizio del regno mondiale della 360° Star: Brock Johnson era il nuovo Undisputed WBFF Heavyweight Champion e non pareva affatto intenzionato a riconsegnare la cintura a Robert Dumas che l'aveva appena persa! La collera di Dumas trovò un'altra antagonista: Crystal Houghton invece della 360° Star.

Il Survival Championship fu proclamato in un torneo fra lottatori del roster di Extreme Hell, da cui sarebbero emersi tre sfidanti: Oscar Maldido Canzano, Felix Owens e Denny Leone. Matt Draven e Jack Leone invece si fronteggiarono in un Electrified Cage match per diventare contendenti alla cintura mondiale. Fu Mr. Attitude ad imporsi, tornando così nel main event contro il campione mondiale Brock Johnson. Doveva trattarsi di un avversario ormai incapace di poter reggere il confronto con la nuova generazione, eppure Jack Leone ne fece il suo canto del cigno, pronto a tutto pur di confrontarsi ad armi pari contro la 360° Star. I Kastriotis intanto divennero i nuovi campioni di coppia sconfiggendo la Metal Fusion.

Symphony of Darkness 2007 si tenne a New York (New York) il 29 aprile 2007. Direttamente nella città natale di Jack Leone, aveva inizio un pay per view con ben dodici sfide. Nella midcard ci fu un ottimo Triple Threat match in cui Jeff Hygthler sconfisse Rob Market e Nick Porter. Enfant Prodige fece cedere Ashton Filligan in un Submission match. Bruce Borgetti sconfisse Maximo in un Bloody Desperation match di lunghezza epica, che rilanciò il lottatore come uno fra i più pericolosi in circolazione. I Kastriotis difesero le cinture di coppia contro gli Hardcore Boyz in un TLC match. Pixero, King of Fight, e Matt Draven, Wolf's Lament Champion, difesero le loro cinture in un tag team match dove entrambe erano in palio contro i Cruciatus Messiae di Xero e Dan Dracomir.

Il Survival Championship venne riassegnato in un Triple Threat match a regole speciali, in cui Oscar Maldido Canzano ebbe la meglio su Denny Leone e Felix Owens, proclamandosi così come nuovo campione. Robert Dumas, ad un passo dall'anno titolato da Desperation Iron Man Champion, doveva dunque superare quella notte battendo Crystal Houghton, ma il fato gli fu avverso: Crystal vinse nel 30 Minutes Pure match, togliendo la gloria all'acerrimo rivale.

Nel main event, Brock Johnson difese per la prima volta la cintura di Undisputed WBFF Heavyweight Champion contro Jack Leone in un Last Man Standing match. Fu uno scontro lungo e massacrant, da cui l'unico a rialzarsi fu, a sorpresa, Mr. Attitude, capace di interrompere il regno della 360° Star a nemmeno un mese dal suo inizio. La notte non finì lì, infatti il New Doom Syndacate riuscì a litigare e sconvolgere nuovamente gli equilibri interni con una collisione fra Brock Johnson e Robert Dumas. L'era della 360° Star era già finita!

Il doppio torneo al Survivor of the Ring 2007 - maggio 2007 Edit

Per differenziarsi dal passato, il Survivor of the Ring divenne un evento speciale, da una parte il classico torneo Ultraviolence, dall'altra il Tournament of Skill di tipologia 'pure', ovvero Wrestling tradizionale. In questo modo i lottatori tecnici potevano prendere parte ad un torneo differente ed evitare di essere sfavoriti dalla violenza dilagante dell'altra competizione.

L'Undisputed Champion Jack Leone continuò a comportarsi da mentore con Bruce Borgetti, ma lui voleva di più: tornare ad essere il campione del mondo. In un periodo di crisi emotiva, Bruce passò definitivamente fra i 'cattivi' decidendo di voltare le spalle a Mr. Attitude. Anche se venne sconfitto da Enfant Prodige, Borgetti si assicurò così una title shot alla cintura mondiale, un ultimo e grandioso match contro il mentore e rivale Jack Leone. I due lottatori decisero di sfidarsi in un 3 Stages of Hell con tre stipulazioni particolari.

Fra gli altri eventi mensili, ritornò Psycho Roman, che apparve incontrollabile e degenerato, capace di aggredire brutalmente Denny Leone, mentre iniziò una rivalità fra Stivi e Matt Draven.

Il 27 maggio 2007 venne disputato Survivor of the Ring 2007, che fin da subito apparve impressionante nella sua line-up. Quattro match in entrambi i tornei, infine lo scontro fra il Survivor of the Ring ed il vincitore del Tournament of Skill per decretare il primo sfidante. Nel ToS, Enfant Prodige sconfisse Lucy Black, Crystal Houghton sconfisse Garet Jax, Oscar Maldido Canzano sconfisse Yngwie Cavendish, Nick Porter sconfisse Mark Harrison e Luisa. Nel SotR, Psycho Roman sconfisse Denny Leone, Matt Draven sconfisse Stivi, Felix Owens sconfisse Brock Johnson e gli strappò il ruolo di leader del New Doom Syndacate, Xero sconfisse Maximo, Neemia Melamu e Pixero.

Nelle semifinali del ToS, Crystal Houghton sottomise Enfant Prodige, Oscar Maldido Canzano sconfisse Nick Porter in un Pure match. Nelle semifinali del SotR, Psycho Roman sconfisse Matt Draven in un Garden of Eden match, Felix Owens sconfisse Xero in un Lighttubes Coffin match. La finale del Tournament of Skill era un Bloody Desperation Rules match in cui Canzano riuscì a sconfiggere Houghton e diventare così il Pure Master e primo trionfatore del torneo. La finale del Survivor of the Ring era un Fans Bring the Weapons match in cui Psycho Roman sconfisse Felix Owens. Canzano e Roman erano dunque i due trionfatori assoluti, ma dovettero affrontarsi in seguito per la title shot.

Jack Leone e Bruce Borgetti si fronteggiarono nel 3 Stages of Hell match valido per l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship. La prima stipulazione fu un Pure match, che venne aggiudicato da Leone. La seconda stipulazione fu l'Ultraviolent Death match, anch'esso vinto da Mr. Attitude, che non ebbe bisogno di una terza ripresa e vinse 2-0 contro Bruce, mantenendo la cintura.

Nel Main Event, Canzano e Roman si affrontarono in un WBFF Rules match, che vide il successo di Psycho Roman, capace di concretizzare una vittoria importante attesa per due anni, battendo il rivale e proclamandosi #1 contender all'Undisputed WBFF Heavyweight Championship. Il pay per view tuttavia si chiuse con una scena shock in cui Jack Leone e Sylvia Madison videro Bruce Borgetti senza vita, seduto su una sedia. Si trattava di una storyline, ma ufficialmente 'Bruce Borgetti era morto'.

Jack Leone vs Psycho Roman, Extreme Desperation - giugno 2007 Edit

Mentre Mr. Attitude mantenne la cintura mondiale, già sapeva chi sarebbe stato il suo primo sfidante. Roman continuò ad impressionare l'ex compagno di coppia, intenzionato a danneggiarlo sia nel fisico che nella mente. Il 28 maggio a Bloody Desperation Maximo divenne il nuovo King of Fight sconfiggendo Pixero. Il General Manager Grant Looney sembrava aver perso il potere di tenere il roster tecnico allo stesso livello di quello Hardcore, contestato continuamente dal pubblico ad ogni suo proclamo contro l'Hardcore.

A grande sorpresa, il roster di Death Shiver venne dissolto negli altri due show. Bass, diventato Deadly Shiver Champion a maggio, mantenne la sua rivalità contro Mark Harrison durante il mese di giugno. Rob Raziel conquistò l'Universal Championship nel Death Shiver Reunion ad inizio giugno. Sembrava ormai vicina la fine del terzo roster, mentre Bloody Desperation ed Extreme Hell continuavano ad equivalersi come livello.

Crystal Houghton, come Desperation Iron Man Champion, venne presto fronteggiata da Enfant Prodige, intenzionato a guadagnarsi la cintura, mentre il King of Fight Maximo aveva come primo avversario Xero. Oscar Maldido Canzano divenne il proprietario di una federazione messicana di Lucha Libre, la MAW, in cui portò il Survival Championship in suo possesso, strappandolo alla WBFF Wrestling. Si venne a formare una fazione orientata alla violenza come teoria: il Violence Club, capitanato da John Kratos, con primi membri Bass ed Avernus.

Extreme Desperation 2007 si tenne a Chicago (Illinois) il 24 giugno 2007, con ben 13 sfide disputate. Jonathan Garrett, vincendo una Battle Royale fra ex membri del roster di Death Shiver, si aggiudicò una title shot al Wolf's Lament di Matt Draven. Rob Raziel mantenne l'Universal Championship contro Aleister Crowley grazie alla regola dell'eccesso di pena da parte del rivale. Mark Harrison ritornò Deadly Shiver Champion sconfiggendo Bass. Garet Jax vinse contro Mad Ash (Ashton Filligan) e Felix Owens. Matt Draven mantenne il Wolf's Lament Championship (Combo Championship) contro Jonathan Garrett. I Kastriotis invece ebbero la meglio in un torneo Gauntlet per la difesa delle cinture di coppia, sconfiggendo ogni team contrapposto. Maximo e Xero si affrontarono in un Tack match in cui il King of Fight riuscì a sconfiggere l'eroe di Chicago. Fra Nick Porter e Stivi era in corso una rivalità ormai longeva, che vide Stivi uscirne trionfante nel loro match.

Mentre Canzano difese il MAW Championship contro Muerte Masquerada, Enfant Prodige ebbe la meglio su Crystal Houghton, diventando il nuovo Desperation Iron Man Champion. Jack Leone e Psycho Roman si affrontarono nel main event del ppv in un Extreme Desperation 2.0 match valido per la cintura mondiale. Fu Mr. Attitude ad aggiudicarsi la vittoria dopo un match lungo e massacrante. Il campione lanciò un appello ai fans: credere nella finzione e credere che quei personaggi fossero così anche nella realtà.

L'ascesa del Lupo Solitario, Blood River - luglio 2007 Edit

A luglio, la WBFF Wrestling cominciò a disputare un singolo show a settimana, ogni volta si alternavano Bloody Desperation ed Extreme Hell. Matt Draven rese vacante il Wolf's Lament Championship senza dare motivazioni in un primo momento, poi l'obiettivo apparve chiaro: Jack Leone, l'Undisputed WBFF Heavyweight Champion. Mr. Attitude lo accettava come sfidante ma comprendeva subito che il Lupo Solitario era un avversario pericoloso. Oltre a loro, c'era il "Flame Master" Pixero, che come mina vagante ottenne la title shot sul ring, anche grazie all'aiuto di Oscar Maldido Canzano che cercava di mettere in cattiva luce la WBFF. Si arrivò così a sancire una sfida a tre: un TLC2 Death match per Blood River.

Invece, il Maldido venne costretto a rimanere all'interno della federazione ed a difendere il Survival Championship. Crystal Houghton era la prima sfidante, provocando la collera di Canzano che non la considerava alla sua altezza e voleva un altro lottatore messicano. Un altro feud che rubò la scena fu quello fra Garet Jax e Stivi, il quale invitava il lottatore nel suo segmento: l'S-Planation, provocandolo e cercando di mostrare il suo lato peggiore.

WBFF Blood River 2007 venne disputato il 29 luglio 2007 a Milwaukee (Wisconsin). Eddie Evans ebbe il capitolo decisivo del feud con Jack Esterwood, vincendo per forfeit, ma si ritrovò ad affrontare anche Lloyd Christophe Hubmann, che ebbe la meglio sull'Emblema del Vento. Dopo la disfatta, Evans trovò conforto nell'icona Baldone, che decise di prenderlo sotto alla sua ala protettiva. Aleister Crowley diventò il nuovo Universal Champion sconfiggendo la campionessa Luisa e Rob Raziel in un Ladder match. Mark Harrison difese il Deadly Shiver Championship contro Avernus. John Kratos, leader del Violence Club, sconfiggeva Julius Magno, poi ebbe un dibattito verbale con Hannibal. I Kastriotis hanno difeso le cinture di coppia contro gli Hoolygans, Denny Leone e Ruud Van Halmstadt. Il Combo Championship lasciato vacante da Draven venne riassegnato in un Fatal 4 Way fra Lucy Black, Mad Ash, Bass e Jonathan Garrett. A vincere era Mad Ash, nuovo campione. Stivi uscì vincitore dal Castle of Medieval Era contro Garet Jax.

Il Desperation Iron Man Champion Enfant Prodige, il King of Fight Maximo e Nick Porter si affrontarono in una sfida dove il vincitore poteva mantenere o conquistare un'altra cintura. Porter schienò Maximo e divenne il nuovo King of Fight. Oscar Maldido Canzano sconfiggeva Crystal Houghton in un No Holds Barred match e rimase Survival Champion. Jack Leone nel main event difendeva l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship contro Matt Draven e Pixero nel TLC2 Death match. I due avversari rimasero a terra nel conteggio di 10 al termine del match e Mr. Attitude rimase campione del mondo. Nel finale di Blood River fece il suo ritorno Felix Owens, che sembrava aver abbandonato la WBFF definitivamente.

Il Leone contro il Lupo, Gates of Hell - agosto/settembre 2007 Edit

Dopo la Lethal Lottery II a Bloody Desperation del 1 agosto 2007 che non lasciò strascichi sulle cinture principali, apparve chiaro che c'era un lottatore lanciato verso il main event: "The Lonewolf" Matt Draven. Il lottatore ebbe la meglio su Pixero ad Extreme Hell dell'8 agosto e, ottenendo un 'match a scelta' puntò proprio a sfidare Jack Leone. I due simboli animaleschi, il Leone ed il Lupo, furono in contrasto per tutto il mese. Ebbe risalto anche la rivalità fra il Desperation Iron Man Champion Enfant Prodige e lo sfidante Robert Dumas, intenzionato a riprendersi la cintura ed iniziare un nuovo regno. The Bastard massacrò la fidanzata di Perrier, Lucy Black, in una sfida senza la regola dell'eccesso di pena per provocare il nemico.

Il Survival Champion Oscar Maldido Canzano fu invece coinvolto nella preparazione di un Survival match che avrebbe messo contro di lui ben cinque rivali. I Kastriotis, che ormai sembravano giunti nella fase finale del loro regno da campioni di coppia, si ritrovarono coinvolti in un torneo a quattro team per difendere le cinture. Venne a formarsi una strana alleanza fra Garet Jax e Stivi: l'Anima Mundi.

Gates of Hell 2007 si tenne il 2 settembre 2007 a Boston con 13 match annunciati nella card. Nell'undercard, si tenne il primo discorso di Michael McFarry, che promise di investire i suoi soldi per sconvolgere la WBFF. Si tenne un ottimo match fra Avernus e Jonathan Garrett con la vittoria di quest'ultimo. Mark Harrison difese la cintura di Deadly Shiver Champion contro Lucy Black. Nick Porter ed Aleister Crowley ebbero sugli Hoolygans la meglio nella prima semifinale del torneo di coppia, mentre l'Anima Mundi di Garet Jax e Stivi vinse le cinture di WBFF World Tag Team Champions contro i Kastriotis nella seconda semifinale. John Kratos colpì duramente Hannibal e lo sconfisse.

Il match fra Robert Dumas ed Enfant Prodige su combattuto ed ebbe la meglio Dumas, capace di tornare Desperation Iron Man Champion per la seconda volta in carriera. The Jackal si unì al New Doom Syndacate a sorpresa. Stivi e Garet Jax vinsero successivamente contro Nick Porter e Crowley nella finale del torneo, mantenendo le cinture guadagnate in semifinale. Oscar Maldido Canzano riuscì a sorpresa a difendere il Survival Championship contro Crystal Houghton, Luisa, Pixero, Hubmann e Neemia Melamu, con Crystal ultima rimasta prima di venire eliminata. In un lunghissimo Gates of Hell match, Jack Leone sconfisse Matt Draven, mantenendo la cintura di Undisputed Champion. Mr. Attitude mostrò il rispetto per l'avversario, ma Denny Leone intervenne nel finale del pay per view a dar fuoco con la benzina ai dintorni dei cancelli infernali, bloccando all'interno sia Draven che suo padre.

L'ultima Draft Lottery e le sue conseguenze - settembre 2007 Edit

A settembre, in WBFF Wrestling si respirava ancora una forte aria di tranquillità: due show settimanali, lo smantellamento di Death Shiver aveva dato a Bloody Desperation ed Extreme Hell rinforzi incredibili per i due roster. Stivi, che fino a poco tempo prima era un lottatore di Death Shiver, era diventato campione di coppia con Garet Jax: l'Anima Mundi. Ad Extreme Hell del 6 settembre ci fu la Draft Lottery, che ebbe conseguenze drastiche sul futuro della federazione nei mesi a seguire. Grant Looney, GM di Bloody Desperation, e The Destroyer, GM di Extreme Hell, si diedero battaglia per avere il meglio della federazione nei loro roster.

I tag team vennero dichiarati inter-roster. Il roster di Bloody Desperation vide nei suoi innesti Robert Dumas, Nick Porter, Crystal Houghton, Denny Leone, The Jackal, Bass ed Andreas Von Luther fra i nomi principali. Extreme Hell puntò invece su Matt Draven, Oscar Maldido Canzano, John Kratos, Maximo ed Enfant Prodige. Si capiva come Bloody Desperation avesse i nomi di punta, mentre Extreme Hell avrebbe forgiato il futuro della federazione. In quel modo, però, c'era uno show di punta ed uno secondario. Oltre a questo, si aggiunse lo shock del rapimento di Sylvia Madison da parte di The Jackal ed il New Doom Syndacate. Tutto avrebbe portato ad una situazione caotica, che nel giro di tre mesi avrebbe avuto conseguenze fatali sulla WBFF Wrestling. La prima grande Crisi stava per arrivare e nessuno se l'aspettava!

Il clamoroso risultato del main event di Unleash The Power - settembre 2007 Edit

A Bloody Desperation del 10 settembre, Jack Leone fu costretto a patteggiare con il New Doom Syndacate per salvare Sylvia Madison dal rapimento. Ormai la federazione era ad un passo dal cambiare gestori, nelle mani di quei nemici che avevano inseguito il potere così a lungo. Denny Leone che portava ancora rancore per suo padre, accettò di riformare la Leone's Family in quel periodo così delicato. Padre e figlio persero il match contro l'Anima Mundi, così Robert Dumas decise di non liberare Sylvia Madison. Stivi aggredì Jack Leone, ma Matt Draven giunse in tempo per salvarlo, formando una nuova squadra: Heaven and Hell. Fra i due team venne in seguito sancito un match valido sia per le cinture di coppia che per la cintura mondiale di Leone.

A contrapporsi al New Doom Syndacate di Dumas e Jackal fu la coppia formata da Canzano e Crystal Houghton, la quale decise di stare alla larga dall'ex compagno di team. L'avvocato Tim Sunner divenne il nuovo General Manager di Bloody Desperation, mentre Grant Looney entrò a far parte del roster come lottatore, sconfiggendo Bass con successo. Tuttavia, venne messo contro John Kratos nella card di Unleash The Power.

Unleash The Power 2007 si disputò il 30 settembre 2007 ad Orlando (Florida) con 10 match in card. Nella sua prima sfida in pay per view, Michael McFarry venne sconfitto da Mystika in una sfida valevole per un grande quantitativo di denaro. Andreas Von Luther sconfisse Eddie Evans nonostante il supporto di Baldone come manager. Jonathan Garrett ottenne il Combo Championship da Luisa dopo una lunga contesa. John Kratos ebbe la meglio su Grant Looney nel Greek House of Fun match. Nick Porter difese il King of Fight in un match lunghissimo ed intenso contro Hubmann.

Sylvia Madison fece il suo ritorno e svelò di aver ceduto di sua volontà il potere al New Doom Syndacate, che Jack Leone era stato manipolato a dovere. Denny Leone era furioso per quelle affermazioni. Bass vinse il Deadly Shiver Championship e l'Universal Championship contro Mark Harrison, Crowley, Jamison ed Avernus in un Cage of Death match di proporzioni epiche.

Il New Doom Syndacate di Dumas e Jackal ebbe la meglio su Canzano e Crystal Houghton, con il Maldido costretto a rendere vacante la sua cintura di Survival Champion. Nel main event, accadde qualcosa di incredibile e controverso. Anima Mundi contro Heaven and Hell, con Maximo Special Referee stordito durante la sfida. Derek Williams giunse a sostituirlo e conteggiò la vittoria di Stivi su Draven, mentre Maximo chiamò la squalifica, quindi sia Jack Leone che Stivi, da avversari, avevano vinto per decisioni arbitrali opposte.

Jack Leone era dichiarato Undisputed Champion da Maximo, Stivi Undisputed Champion da Williams. The Jackal intervenne e, ritenendo il pareggio inutile in WBFF Wrestling, dichiarò entrambi WBFF co-Undisputed Champions. Fu un risultato clamoroso, una sola cintura detenuta da due acerrimi nemici, mentre l'Anima Mundi rimase comunque con le cinture di coppia.

Co-Undisputed Champions, Wrath of God - ottobre 2007 Edit

Ad Extreme Hell del 4 ottobre 2007, Stivi e Jack Leone cominciarono a far fronte al fastidio di avere entrambi la stessa cintura, sapendo che quella situazione doveva terminare il prima possibile. Nel main event, l'Anima Mundi difese le cinture di coppia contro i Kastriotis, Mr. Attitude intervenne con una Spear of the Fear su Stivi e causò la sconfitta alla squadra, così i Kastriotis conquistarono le cinture per la terza volta in carriera. Stivi dovette difendere la sua metà di cintura contro Garet Jax, riuscendo a sconfiggere il compagno di team, con cui chiuse tutti i rapporti. Leone e Stivi proseguirono dunque la loro rivalità in vista della sfida che determinò chi di loro sarebbe rimasto l'unico Undisputed Champion della federazione. Leone si alleò con Jax, mentre Draven si schierò dalla parte di Stivi in un gioco bizzarro di alleanze.

Oscar Maldido Canzano, abbandonato il Survival Championship, cercò di inserirsi nel New Doom Syndacate per causare squilibrio a The Jackal. Tuttavia, anche John Kratos, leader del Violence Club, si inserì nella rivalità. Sia lui che Canzano avevano l'obiettivo di diventare membri del New Doom Syndacate per farlo crollare dall'interno. Eddie Evans e Baldone rafforzarono la loro amicizia formano i Mega Powers, una squadra talmente scatenata che divenne subito il primo ostacolo dei Kastriotis.

Il 22 ottobre, a Bloody Desperation ci fu l'atteso debutto di The Graveyard, che tuttavia non fece in tempo a raggiungere l'arena perché venne annientato dal rientrante Boogeyman. Prima di Wrath of God, si tenne l'ultima edizione di Extreme Hell con i roster separati il 25 ottobre. Nel main event Jack Leone riuscì a sconfiggere Matt Draven. Quello fu l'ultimo risultato della storia di Extreme Hell.

Wrath of God 2007 si disputò il 28 ottobre 2007 a New York (New York) con 11 match in card. Nell'opener, Michael McFarry riuscì ad avere la meglio su Mystica in un Hell in a Cell Ladder match che terminò la loro rivalità. Bass difese l'Universal Championship contro Hannibal. L'assalto dei Mega Power alla WBFF World Tag Team Championships si concluse con un fallimento, i Kastriotis riuscirono a difenderle. Jonathan Garrett riuscì a sconfiggere Avernus ed a mantenere il Combo Championship, che non personalizzò, tenendo il suo nome di base. Bass dovette difendere anche il Deadly Shiver Championship la stessa sera, stavolta dall'assalto di Mark Harrison, capace di batterlo in un Shattered Dreams match e conquistare la cintura.

Il King of Fight venne difeso da Nick Porter in un Pure match contro il wrestler puro per eccellenza: Grant Looney. Fu Porter ad avere la meglio, mantenendo la cintura. Le Madison Square Girls di Crystal Houghton e Luisa, capitanate da Sylvia Madison, vinsero contro i Dark Flashes. Il Survival Championship vacante venne assegnato in un TLC match fra Jeff Hygthler e Garet Jax, con la vittoria del secondo, che entrò in possesso della cintura. Andreas Von Luther provò l'assalto al Desperation Iron Man Championship di Robert Dumas in un 20 Minutes Iron Man match che si concluse 4-2 per il campione. Avvenne l'atteso ritorno di Brock Johnson in WBFF Wrestling, pronto però ad intraprendere una carriera da singolo, lontano dal New Doom Syndacate.

Oscar Maldido Canzano, John Kratos e The Jackal si affrontarono in un Lion's Den match, in cui fu il Greek Warrior a trionfare, ottenendo l'ingresso nel New Doom Syndacate come desiderava. Kratos decise di abbandonare il Violence Club, ma dopo aver svelato le sue intenzioni scoprì che il contratto era stato forgiato dal Maldido, dunque non era valido. Anche Psycho Roman fece il suo ritorno, annunciando che avrebbe vinto l'Extreme Rumble 2007. Nel main event, Stivi e Jack Leone si affrontarono in un Beckery Street match valevole per l'unificazione dell'Undisputed Championship che si condividevano. Fu Stivi ad avere la meglio, diventando così campione mondiale per la prima volta in carriera. Leone scelse dunque di tirarsi fuori dal main event una volta per tutte, lasciando a Stivi la sua eredità.

La fusione dei due roster, nasce Bloody Hell! - novembre 2007 Edit

Il mese di novembre si aprì con la November Rain Cup, che doveva decretare il primo sfidante alla cintura mondiale detenuta da Stivi. Crystal Houghton, Andreas Von Luther, Luisa e John Kratos si qualificarono alle semifinali. The Jackal riuscì a far squalificare Kratos dal torneo per via della sua continua insistenza nel voler entrare nel New Doom Syndacate. Crystal vinse la prima semifinale contro Von Luther, mentre Canzano, che prese il posto di Kratos, sconfisse Luisa nella seconda. Brock Johnson e Robert Dumas ebbero un nuovo confronto e fu la 360° Star ad avere la meglio.

Dopo due Bloody Desperation in successione, i due roster si fusero con un nuovo ridimensionamento del roster per accrescere la qualità. Il 15 novembre 2007 nacque Bloody Hell! L'avvocato Sunner e The Destroyer si contesero il ruolo di General Manager dello show. Psycho Roman tornò a combattere in uno Street Fight match, sconfiggendo Jack Leone. La finale della November Rain Cup vide Crystal Houghton sconfiggere Oscar Maldido Canzano e diventare così la prima contendente alla cintura mondiale detenuta da Stivi.

Il 21 novembre, The Jackal sfidò Kratos, testandolo per l'ingresso nel New Doom Syndacate, ma il Greek Warrior venne sconfitto. Roman, dopo la vittoria contro Leone, venne sconfitto dal King of Fight Nick Porter in un breve match. Crystal Houghton e Stivi si affrontarono in un Welcome to my Jungle match, in cui l'Undisputed Champion ebbe la meglio sulla futura avversaria.

A sorpresa, venne annunciato che Bloody Hell! si sarebbe fermato 'provvisoriamente', mentre l'Extreme Rumble 2007 venne spostata al 2008. Avvenne infatti un problema dirigenziale che portò la WBFF Wrestling a non ottenere il rinnovo dello slot televisivo. Le cinture vennero temporaneamente sospese, mentre molte rivalità sarebbero cambiate, così come il roster che avrebbe preso parte ai successivi eventi. Iniziava dunque la prima vera crisi della WBFF Wrestling, che sarebbe andata avanti fino alla metà del 2008!

Extreme Rumble 2008, poi il vuoto - gennaio 2008 Edit

Il 13 gennaio 2008 si disputò Extreme Rumble 2008, che fu un evento con scarsa preparazione a causa dei due mesi di vuoto televisivo. Le cinture vennero ripristinate ai legittimi possessori prima dell'evento. In un 4 vs 4 Bar Room Brawl match, Mega Powers e Kastriotis ottennero una vittoria ai danni di Hardcore Boyz e Dark Flashes. Si disputò un terrificante Cibernetico 8 vs 8 match. Hueca Fuerza (Oscar Maldido Canzano & Nick Porter & Garet Jax & Sailor Luisa & John Justice Jamison & Avernus & Rob Raziel & Enfant Prodige) vs Arrogance (Mark Harrison & Jonathan Garrett & Andreas Von Luther & Hannibal & Jeff Hygthler & Michael McFarry & The Boogeyman & The Awakener). The Awakener si rivelò il rientrante Felix Owens, portando l'Arrogance ad una vittoria importante.

In un 3 vs 3 match con in palio l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship, il campione mondiale Stivi combatté insieme al Violence Club contro Crystal Houghton, sfidante, ed il New Doom Syndacate. Crystal ottenne la vittoria e divenne la prima donna a vincere la cintura mondiale della federazione.

L'Extreme Rumble match 2008 si disputò a 60 uomini e fu una carneficina a livello di spessore. Brock Johnson ottenne 8 eliminazioni; Bass, Robert Dumas e Canzano 6 eliminazioni. Il numero 60 fu John Kratos, rimasto sul ring con Nick Porter (#30), Jack Leone (#7) e Oscar Maldido Canzano (#38). Porter venne eliminato, poi toccò a Canzano. Mr. Attitude gettò fuori Kratos e vinse l'Extreme Rumble 2008, spezzando i due anni di dominio di Bruce Borgetti.

Tuttavia, nonostante l'ottimo successo dell'evento, la federazione si trovò in crisi, impossibilitata a disputare altri show, così le cinture vennero nuovamente sospese al termine dell'evento in attesa di un nuovo evento. Fino a maggio, ci fu il vuoto totale. Poi, l'atteso ritorno, ma il roster sarebbe cambiato ulteriormente!

Storia Della Federazione - Second Era (maggio 2008 - giugno 2012) Edit

WBFF Maniacs III - maggio/giugno 2008 Edit

Da fare...

Storia Della Federazione - Third Era (luglio 2014 - in corso) Edit

Due anni di vuoto totale (giugno 2012 - giugno 2014) Edit

Senza più alcuna copertura televisiva, la WBFF Wrestling dovette rinunciare agli show televisivi, il contratto con WBFF Network la costrinse a non prendere impegni con altre reti. Il collasso finanziario provocò danni ingenti alla famiglia Leone, mentre Michael McFarry fu in grado di prendere il controllo della situazione e scelse di sospendere le attività. Il roster venne dimezzato drasticamente. Molte stars se ne andarono e rimasero pochi lottatori per la 'ripartenza'. Le cinture furono sospese e bloccate, tranne l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship, fuso all'interno della Triple Crown Championship in possesso di Memeth Arkin.

Il primo ritorno fu al termine dell'estate, con Bloody Desperation On The Beach, il 20 settembre 2012, ancora coperto da WBFF Network. L'evento il Camping Fight match fra Jack Leone e Bohèmien ed il Fans Bring The Weapons match fra Aaron Kirk e Michael McFarry, lo show fu considerato un insuccesso e la rete scelse di chiudere il sipario sulla federazione di Chicago. Mr. Attitude fondò il Jack Leone Dojo in quel periodo, diventando così un mentore per aiutare alla crescita di nuovi talenti piuttosto che cercare una gloria personale altrove.

Le trattative per il ritorno vennero intavolate dalla McFarry's Crew, con un ruolo sempre maggiore dell'avvocato Kobayashi, ma i danni di immagine erano evidenti, la federazione non poteva più trarre profitto e mancava una dirigenza stabile. Nel 2013 addirittura si parlò di integrare la storia della WBFF Wrestling in altre federazioni, l'ipotesi apparse quasi reale quando Jack Leone registrò dei tapings per una promotion ma essi non vennero mai trasmessi in televisione. Con il passare del tempo, apparve chiaro che la federazione non sarebbe più tornata.

Un bagliore si ebbe nella primavera del 2014, McFarry e Leone si incontrarono ad un ComiCon e da quell'incontro compresero di voler riportare in vita la WBFF Wrestling. L'Irish Multimillionaire tuttavia sarebbe stato il padrone unico, lasciando a Leone la possibilità di recuperare talenti dal suo dojo e portarli in WBFF al momento giusto. A giugno, venne annunciato il ritorno della federazione, senza ancora una data precisa ma un 'fine estate' come punto di riferimento. Si sancì un 'reset' televisivo, cinture da riassegnare ed il contatore puntato sulla "prima stagione televisiva" della nuova era, la terza della federazione.

Venne disputato uno show contenitore, Bloody Desperation 1x00, il 2 agosto 2014, che racchiuse alcuni fra i migliori match e promo della storia della federazione, più nella conclusione il debutto del fighter Drago. Si riscontrò un ottimo interesse da parte dei fans per il ritorno della WBFF Wrestling, che ritornò in attività la settimana seguente.

Cinture e Detentori Edit

Alla chiusura della WBFF Wrestling nel 2012, tutti i titoli sono stati ritirati in data 22 Giugno 2012. Al ritorno della World Bloody Fight Federation Wrestling, sono state mantenute soltanto due cinture: la principale, l'Undisputed WBFF Heavyweight Championship e la secondaria, il Desperation Iron Man Championship. Nel febbraio 2015 è stato riportato anche il King of Fight, di cui sfidanti e stipulazioni sono scelte dai fans. Il 19 febbraio 2016 è stato riportata in attività il Survival Championship, cintura allo stesso livello del Desperation Iron Man Championship.

Cinture Attive Edit

Undisputed WBFF Heavyweight Championship Edit

Skyblue (data: 11 marzo 2016).

Survival Championship Edit

James McFist (data: 19 febbraio 2016).

Desperation Iron Man Championship Edit

Robert Dumas (data: 27 dicembre 2015).

King of Fight / Queen of Fight Edit

The UnStable (Gaijin & Sophitia & WWE Derrick Mortimer) (data: 11 marzo 2016).

WBFF World Tag Team Championships Edit

The Kingdom [Jack Leone & Claudio Cazador] (data: 28 agosto 2015).

Cinture Ritirate Edit

Fra le tante cinture ritirate dalla WBFF Wrestling vi sono il Survival Championship (uppercarding), il Combo Championship (midcarding), il Deadly Shiver Championship (lowcarding) ed i WBFF World Tag Team Championships (titoli di coppia).

Deadly Shiver Championship

Ritirato - ultimo campione: Malcolm Clark (2015)

Combo Championship Edit

Ritirato - ultimo campione: Andreas Von Luther (2008)

Universal Championship Edit

Fuso con il King of Fight - ultimo campione: Joey (2008)

Comic Championship Edit

Ritirato - ultimo campione: The Janitor (2007)

Cinture Irregolari Edit

Non tutte le cinture messe in palio sono state regolari ed effettive, tuttavia alcune esterne a quelle presenti sono considerate valide e rappresentano un valore riconosciuto all'interno della federazione.

Co-Undisputed WBFF Heavyweight Championhips Edit

Jack Leone & Stivi (30 settembre 2007 - 28 ottobre 2007)

Nota: Jack Leone era il campione unico, ma il verdetto di un match fra lui e Stivi si concluse con un nulla de facto, spingendo entrambi i lottatori ad essere considerati campioni ufficialmente fino al confronto decisivo, poi vinto da Stivi.

Triple Crown Undisputed WBFF Championship Edit

Unico campione: Memeth Arkin Seifer (03 marzo 2012 - 22 giugno 2012)

Nota: la cintura dava i titoli di Undisputed Champion, Desperation Iron Man Champion e Deadly Shiver Champion.

World Sexiest Human Being Edit

Alfonso (2009-2012, 2015)

Nota: Alfonso ha disputato diverse sfide in cui la cintura venne contesa, nessuno riuscì a superare il consenso da lui ottenuto dai fans.

Roster attuale Edit

Aggiornato in data 25 settembre 2015.

Aaron Kirk (face)

Angel Obike Lowe (face)

Artemis (face)

Black Violence (heel)

Bluebird (face)

Cactus Mike (face)

Claudio Cazador (heel)

Crashindenton (heel)

Crystal Houghton (face)

David Barriage (heel)

David Wolff (tweener)

Denny Leone (heel)

Drago (face)

Felix Owens (heel)

Gaijin (face/tweener/heel)

Garet Jax (heel)

Jack Leone (heel)

Jacob Lamda (heel)

James "Hammer" McFist (face)

John Kratos (face)

Joseph Roux (face)

Jumala (heel)

Kolme / Derrick Mortimer (heel)

Michael McFarry (heel)

Oregon McClure (heel)

Paul DeSade (tweener/face)

Psycho Roman (face)

Robert Dumas (face)

Sheenan (heel)

Skyblue (face)

Viisi / Liiva (heel)

Völkermord (heel)

"Wizard" Eddie Dryward (tweener/heel)

Stables & Tag Team Edit

Nota: in grassetto i leader nel caso che ve ne siano.

  • The Kingdom (Garet Jax, Claudio Cazador, Denny Leone, Jack Leone, Oregon McClure)
  • Chaotic Existence (Black Violence, Wizard, Jacob Lamda)
  • McFarry's Crew (Michael McFarry, Völkermord)
  • DeSade & Roux (Paul DeSade, Joseph Roux)
  • The Awakening (Jumala, Sheenan, Kolme, Viisi, Crashindenton)

Iniziative ed attività Edit

  • La WBFF Wrestling può contare sulla presenza di un radio show (podcast) settimanale registrato dal team Cith & Charismatic Enigma.
  • Al termine di ogni stagione o in occasioni speciali, viene proposta una classifica chiamata Bloody 17, a cura dell'editorialista Ernest Dlulu.
  • La JLW (Jack Leone Wrestling) è un side project con cadenza mensile.