FANDOM


KC Manson
ZZo0BtB

Nome

Kendal Curt

Cognome

Deaver

Data di nascita

4 febbraio 1984

Provenienza

Cincinnati

Altezza

186 cm

Peso

100 kg

Federazione

Camelot Kingdom Wrestling

Ruolo

Ritirato

Kendal Curt Deaver, meglio conosciuto come KC Manson, è un ex wrestler noto soprattutto per la sua permanenza tra il 2012 e il 2015 nella Camelot Kingdom Wrestling (CKW).

A lato dei titoli conquistati e dei traguardi raggiunti, a KC Manson viene oggi riconosciuto il ruolo principale di artefice, con la sua attitudine sfacciatamente anticonformista e dissonante, della nuova corrente di wrestling che dal 2013 rivoluzionò in maniera profonda la concezione di wrestling e soprattutto di wrestlers a Camelot.

Biografia Edit

Gli inizi (2004–2011) Edit

Deaver nasce a Cincinnati (Ohio) il 4 febbraio 1984. Fin da giovane pratica numerosi sport, distinguendosi in varie discipline tra cui football, salto con l'asta e soprattutto il wrestling, vera passione di KC. Così, terminati gli studi, Deaver inizia la gavetta nel circuito delle Indies, adottando il nome di KC Manson e facendosi ben presto notare per le sue capacità ed anche per una personalità piuttosto spiccata.

Esordio, FF-WWA e primi successi (2011–2012)

Deaver approda nel circuito di FreeFederation ad inizio 2011 firmando con la WWA. Il carattere ribelle e ambizioso lo porta ben presto in contrasto con il GM Ken Rosenberg, reo di favorire a sue spese il giovane pupillo della dirigenza, John Kazami. Con l'atleta nipponico inizia una faida che vede Manson imporsi ad ActionMania'11 e diventare WWA Future Champion, iniziando la sua ascesa nella E-Fed. La vittoria di Kazami del WWA Championship porta però nuovo attrito tra i due atleti, coinvolgendo ancora il GM che, stanco dell'insolenza di Manson, interferisce per fargli perdere il Future Title e poi lo sospende per alcune settimane. KC però non demorde: torna a Settembre e sconfigge Kazami nell'evento Total War, conquistando così il WWA Championship.

Ancora ostacolato da Rosenberg, Manson perde il titolo dopo soli due mesi, venendo poi estromesso di forza dal giro titolato. La tensione ormai insanabile tra Manson e Rosenberg si risolve ad ActionMania '12 con la vittoria definitiva di Deaver. Diventato ormai un atleta di punta, Manson torna prepotentemente nel giro titolato conquistando per la seconda volta il WWA Championship, arrivando a combattere da Campione ad FFMania 2, l'evento più importante del circuito FF.

Una serie di scelte dirigenziali sbagliate porta la WWA al fallimento nel Giugno 2012. Manson è tra i free agent più ambiti di FF e dopo alcune settimane di trattativa con varie E-Fed, nel mese di Agosto viene ufficializzato il suo passaggio a Camelot, la più prestigiosa del circuito.

Camelot, CWC e affermazione (2012–2013) Edit

Inserito nel roster di Inferno, l'impatto di KC Manson va al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Il suo anticonformismo, spontaneo quanto cinico, è una novità che dissacra in pochissimo tempo le statiche gerarchie di Camelot, iniziando così quella che diventerà una vera e propria rivoluzione di Camelot. Deaver non si ferma e a Dicembre 2012 è Inferno Champion dopo aver sconfitto l'Hall of Famer King Seb. Perde il titolo la settimana successiva ma lo riconquista il mese dopo, dando inizio ad un regno di 321 giorni, il più longevo nella storia di Camelot.

Nel Marzo 2013 KC Manson prende parte al Main Event di CamelotMania 2 insieme a Kevin Steen e Jack Smith: l'incontro, diviso in due round, vede in palio sia l'Inferno che il Camelot Title con KC che riesce a conservare brillantemente il suo Inferno Title. Questa rivalità riceve numerosi riconoscimenti ed è considerata dai più come il vero inizio della nuova era a Camelot: era che vede in KC Manson un'icona assoluta, anche dopo il passaggio di FreeFederation nel circuito di Cyber Wrestling Community nell'estate 2013.

Il regno da Inferno Champion si conclude nel Novembre 2013, con Kevin Steen a spodestare Deaver. Nel mese di Dicembre è sancita la rivincita tra i due, un "I quit match" che vede KC abbandonare volontariamente la contesa, antefatto di una pausa a tempo indeterminato per rigenerarsi dopo il suo regno da campione e per «non cadere nella routine degli ex campioni a cui tutto deve essere dovuto».

Ritorno, consacrazione e Camelot Championship (2014–2015) Edit

Manson ritorna in scena nel marzo 2014 contro l'emergente Tobias Sammet, atleta deciso a farsi un nome all'interno di Camelot a qualsiasi costo. Una sfida partita come sana competizione ma sfociata ben presto sul personale, tra risse e azioni sopra le righe che l'hanno resa, da sondaggio, la faida più attesa di CamelotMania 3. Per Sammet è stato dunque l'aspirato trampolino di lancio, per KC Manson l'ennesima dimostrazione del suo valore.

Il 2014 vide l'avvento del Cabinet 2.0, che prese possesso di Inferno con JBL intenzionato a spartire i titoli tra i suoi scagnozzi, a cui Manson si oppose fortemente osteggiando il regime, attaccando le nuove gerarchie imposte, disertando eventi e incontri e creando problemi di ogni tipo, forte di uno stato al quale la dirigenza non avrebbe mai voluto rinunciare, rendendolo di fatto al di sopra delle decisioni di JBL. Quella di Manson fu un'azione svolta parallelamente e insieme al fronte anti-Cabinet, che delegittimò sempre di più il ruolo di JBL e che si trascinò sino arrivare al Supershow del dicembre 2014, quando prense parte all'incotro a squadre che sancì il licenziamento di JBL e la fine del Cabinet 2.0.

Con l'unione delle due rose di Camelot (Inferno e Reptile) nel progetto Avalon a gennaio 2015 vinse l'Infernal Rumble, conquistandosi così il posto nel'incontro principale e conclusivo di CamelotMania 4, dove battendo lo storico rivale Sammet conquistò il Camelot Championship. A conferma della sua anticonvenzionalità, dopo un celebre discorso contro tutti coloro che nel circuito di CWC si consideravano «divinità intoccabili» e che «facevano i politicanti» per restare in cima alla graduatoria senza merito, Manson decise di impostare il suo regno da campione dando spazio e opportunità ai giovani atleti emergenti per mettersi in gioco con il futuro di Camelot e passare un giorno il testimone al migliore di loro.

WOJ e ritiro dalle scene (2015–2016) Edit

Dopo il CamelotMania Revenge Tour fu annunciato il passaggio di Camelot (divenuta nota sin dal gennaio 2015 come Camelot Kingdom Wrestling – CKW) nel circuito indipendente di Wrestling of Justice (WOJ), che si concretizzò nell'ottobre 2015 e che portò a un rinnovo quasi totale della rosa: è proprio nel primo spettacolo del nuovo corso che Manson annunciò la decisione di rendere vacante il Camelot Championship e di volersi congedare dal mondo del wrestling, consapevole di avere ormai raggiunto tutto ciò a cui poteva ambire e di «non volere diventare avaro» come alcuni dei suoi colleghi, passando così il testimone a tutta la nuova generazione di wrestler della CKW.

Sin da allora Manson ha risieduto a Cincinnati insieme a sua moglie e lontano dalle luci dei riflettori.

Maschera d'Oro Edit

Durante i primi mesi di permanenza a Camelot combatté anche sotto le vesti di Maschera d'Oro, capo dei Dark Knights (entrati nella Hall of Fame di Camelot nel 2014). La sua identità rimase ignota per oltre un anno e mezzo: in quei mesi conquistò un Inferno Championship, che tuttavia non ha mai considerato come parte dei suoi titoli vinti perché, come da lui stesso affermato, «Maschera d'Oro è stato per me come un progetto parallelo. Molto importante perché mi ha dato fiducia e ha influenzato molto KC Manson, ma sempre di progetto parallelo si parla».

Titoli e riconoscimenti Edit

  • Camelot/Camelot Kingdom Wrestling
    • Camelot Championship (1)
    • Inferno Championship (3) – il suo primo regno è stato come Maschera d'Oro
    • Camelot Hall of Fame (2014, come Maschera d'Oro)
    • Camelot Hall of Fame (2017, come KC Manson)
    • Slammy Award (5)
      • Best Face (2013, 2014)
      • Best Feud (2013)
      • Best Inferno Wrestler (2014, 2015)
  • WWA
    • WWA Championship (2)
    • WWA Future Championship (1)